QR code per la pagina originale

Disney compra iParenting, il portale dei genitori

Con l'acquisizione di iParenting, la famiglia di Disney Online si allarga, accogliendo un sito ed un network dalle enormi potenzialità di crescita. L'accordo riconferma l'impegno di Disney nel settore commercialmente appetibile delle famiglie

,

Walt Disney Internet Group, la divisione per il Web della media company americana, ha annunciato l’acquisizione di iParenting Media e del suo omonimo portale online. Come spesso accade per questo genere di transazioni, Disney non ha fornito alcuna informazione sui termini dell’acquisto e sulla sua complessiva entità economica, che secondo alcune fonti dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 milioni di dollari. La nuova acquisizione proietta la società di Topolino nel settore in forte espansione delle community online dedicate ai difficili compiti e responsabilità genitoriali.

Il portale iParenting fu fondato nel 1996 dai coniugi Alvin ed Elisa All, all’epoca in attesa del loro primo figlio, con il dominio PregnancyToday.com, sostituito successivamente da iParenting.com. Il portale è oggi lo snodo principale di un network che racchiude una quarantina di siti Web autonomi, ma sempre appartenenti al gruppo iParenting Media. Ogni mese, circa 600.000 persone visitano i siti del network alla ricerca di informazioni sui temi legati all’attività genitoriale e di contatti con altri genitori sparsi per il mondo. Sui forum e sulle chat del portale ci si confronta sugli argomenti più disparati, dalle ricette per i neonati ai parchi a tema passando per le malattie dell’infanzia.

«iParenting si è creato una solida e attendibile reputazione tra i genitori, e pensiamo che il sito sia una perfetta integrazione per la nostra gamma di servizi online orientati sulla famiglia» ha affermato Paul Yanover, responsabile di Disney Online. In una dichiarazione congiunta, Alvin ed Elisa All hanno confermato il loro entusiasmo per l’acquisizione: «Disney è uno dei più fidati brand per i genitori e pensiamo sarà perfetto per iParenting». E’ naturalmente ancora presto per parlare delle future strategie legate al portale. Tuttavia, secondo alcuni analisti, terminata una fase di consolidamento, Disney potrebbe decidere di uniformare le strategie del proprio portale per famiglie Family.com con la nuova acquisizione.

Notizie su: