QR code per la pagina originale

Forse Kindle non è del tutto un flop…

,

Kindle, il tanto criticato lettore di e-book partorito da Amazon e venduto al considerevole prezzo di 400 dollari, potrebbe nascondere delle doti “nascoste” tali da farlo diventare un oggetto interessante.

Non si tratta, in realtà, di doti nascoste nel senso proprio del termine; ho usato la parola nascoste per sottolineare il fatto che la pubblicità di Amazon non ha mai sottolineato queste funzioni, presenti su Kindle.

Ma quali sono queste interessanti funzioni? Innanzitutto Kindle viene venduto con connettività Sprint che consente l’accesso ad internet e traffico dati illimitato senza canone mensile. In altre parole con $399 si compra Kindle e l’accesso al web senza limiti: una one time fee.

In secondo luogo vi è una sezione chiamata “Experimental” nella quale troviamo molte applicazioni interessanti. Innazitutto c’è un browser che, seppur con i limiti di un display in bianco e nero, fa discretamente il suo lavoro. Non è certo il Safari di iPhone, ma è comunque interessante.

Vi è inoltre un interessante servizio che consente di porre vere e proprie domande alle quali sarà data una risposta in tempo (quasi) reale da un altro essere umano. Una sorta di Yahoo! Answers, ma più professionale.

Insomma, Kindle ha molto di più da offrire che un semplice lettore di e-book, non si riesce quindi a capire come mai Amazon non abbia debitamente pubblicizzato queste features che, ad esempio per un blogger o un geek, potrebbero essere vere killer app.

Sorge quindi il dubbio che, essendo tutte funzioni inserite in questo misterioso menu “Experimental”, Amazon non abbia le pubblicizzate perchè vuole riservarsi il diritto, in futuro, di toglierle con un aggiornamento software da remoto. Sarebbe una scelta a mio avviso errata che farebbe tornare in me un giudizio complessivamente negativo sul prodotto, al momento invece molto mitigato da queste interessanti funzioni.

Notizie su: