QR code per la pagina originale

Amazon stringe accordo con Bill Me Later

Amazon aggiungerà Bill Me Later alle proprie opzioni di pagamento online. Il nuovo servizio consentirà l'acquisto di prodotti anche agli utenti senza carta di credito. Amazon ha inoltre compiuto un investimento in Bill Me Later

,

Nuovo accordo commerciale per Amazon, che ha da poco annunciato di aver stipulato un patto con Bill Me Later, una società specializzata nei pagamenti online. Il portale, divenuto noto come una delle più grandi librerie online, offrirà ai propri clienti l’opportunità di effettuare i propri acquisti scegliendo Bill Me Later come opzione di pagamento, oltre ai tradizionali metodi con carta di credito.

Bill Me Later consente agli utenti che non dispongono di una carta di credito di compiere ugualmente in sicurezza i propri acquisti online. Selezionando dai negozi di vendita su Web, e presto anche su Amazon, questa opzione, è possibile procedere normalmente all’acquisto di un prodotto, che viene successivamente pagato tramite un vaglia da inviare a Bill Me Later, che funge dunque da intermediario tra gli utenti e gli store online. Il servizio ha riscosso un notevole successo negli Stati Uniti, dove numerosi portali di vendita a distanza offrono già da tempo la possibilità di fare i propri acquisti tramite Bill Me Later.

Oltre all’accordo commerciale per l’inserimento della nuova opzione di pagamento sui propri siti Web, Amazon ha acquisito una partecipazione azionaria in Bill Me Later. Come spesso accade in queste occasioni, nessuna delle due società ha comunicato alcun dettaglio sull’entità della transazione economica che ha portato all’accordo. Secondo numerosi analisti, l’investimento di Amazon consentirà a Bill Me Later di espandere la propria quota di mercato nel corso del prossimo anno. La rivista online Inc.com ha collocato Bill Me Later al sesto posto nella propria classifica delle 5000 aziende maggiormente in crescita negli Stati Uniti, a testimonianza del considerevole potenziale che la società potrebbe ancora esprimere. La scelta di Amazon è stata premiata dai mercati azionari che hanno portato le quotazioni dell’azienda di Seattle a +2,3% prima del tracollo che a fine seduta a coinvolto tutto il listino USA.

Notizie su: