QR code per la pagina originale

Poste Mobile e operatori virtuali: record

,

Sarà l’effetto della novità, ma sembra che a molti italiani gli operatori di telefonia mobile virtuale piacciano proprio.

Forse li scelgono per le tariffe semplici, con prezzi standard verso tutte le utenze (fisse e mobili).

E si perché in questo mare di nuovi operatori e con la MNP è difficile capire se un numero che stiamo chiamando è TIM, Wind, ecc, quindi si preferisce la tariffa unica per tutti.

Dopo le 100.000 attivazioni del gestore CoopVoce, adesso arrivano i 40.000 nuovi clienti di Poste Mobile, patrocinato da Poste Italiane, a soli 10 giorni dal lancio ufficiale.

Massimo Sarmi, amministratore delegato, ha dichiarato: “I clienti hanno sottoscritto l’abbonamento con la carta prepagata che consente tra l’altro di fare pagamenti, ricaricare il cellulare e inviare denaro. In questi pochi giorni il risultato è incoraggiante. Il nostro piano prevede di raggiungere due milioni di clienti nei prossimi tre anni”.

Ricordiamo che il target di Poste Mobile è il medesimo di tutti i servizi offerti da Poste Italiane.

Sicuramente molto ha influito la campagna pubblicitaria che da qualche giorno è trasmessa da ogni rete televisiva.

Una pubblicità mirata che ricorda a tutti che per avere Poste Mobile non è necessario cambiare telefono cellulare.

Cosa che gli altri operatori mobili virtuali hanno dimenticato di spiegare.

Intanto nello stesso panorama entrerà entro la metà del 2008 anche Fastweb che ha da poco stipulato un accordo in tal senso con il gestore H3G.

Notizie su: