QR code per la pagina originale

Un regalo su tre sarà comprato online dall’ufficio

Sarà un Natale ricco di regali acquistati online, almeno secondo un recente sondaggio svolto tra i lavoratori dipendenti. Il 31,1% acquisterà sul Web, e direttamente dall'ufficio, i propri doni con qualche rischio per la sicurezza

,

Un terzo dei lavoratori dipendenti che utilizzano regolarmente il computer sul lavoro acquisterà i propri regali per le feste online direttamente dall’ufficio. È quanto emerso da una recente ricerca condotta dalla R&T Strategies commissionata dalla Business Software Alliance (BSA), l’organizzazione che raccoglie i principali produttori di applicativi del mondo con l’impegno di ridurre i fenomeni di pirateria informatica. La ricerca statistica ha coinvolto un campione di 4.000 lavoratori dipendenti, che dispongono di una connessione al Web, di 20 paesi diversi.

Secondo quanto affermato dagli intervistati, in Italia il 31,1% effettuerà i propri acquisti per le festività online, circa il 5% in più rispetto allo scorso anno: un dato in avvicinamento alla percentuale attestatasi al 40,9% negli Stati Uniti. Tra coloro che acquisteranno i prodotti online, un dipendente su tre ha confermato di avere intenzione di procedere all’acquisto direttamente dall’ufficio. Il 35% degli intervistati ha, inoltre, dichiarato di fare uso molto frequentemente del PC per questioni che esulano dalla normale amministrazione lavorativa. La maggior parte dei dipendenti non ha espresso particolare preoccupazione per i possibili rischi connessi alla navigazione sul Web per la rete aziendale su cui lavorano.

«Comportamenti di questo tipo sono proprio quelli che portano poi i dipendenti a scaricare software, tool o altri materiali coperti da copyright ‘per puro divertimento’, esponendo da un lato i propri PC al rischio di virus e spyware, e dall’altro addossando al datore di lavoro l’eventuale responsabilità per la violazione dei relativi diritti. Per questo, il nostro consiglio ai datori di lavoro è quello di rafforzare le policy per l’utilizzo di Internet durante il periodo natalizio, ricordando ai dipendenti i termini della gestione del software previsti dalle rispettive aziende» ha dichiarato Luca Marinelli, massimo responsabile della divisione italiana di BSA.

Anche se il quadro dipinto da Business Software Alliance è forse più cupo di quanto non sia effettivamente la realtà, la possibilità di incappare in frodi e truffe online è molto alta, specialmente per gli utenti meno esperti e consapevoli, che talvolta ripongono un’eccessiva fiducia nei sistemi di commercio elettronico non certificati presenti sul Web. La ricerca svolta da R&T Strategies dimostra come una maggiore consapevolezza davanti allo schermo del proprio PC possa preservare società e dipendenti da spiacevoli, e spesso costose, esperienze.

Notizie su: