QR code per la pagina originale

L’Italia esclude che il Wi-Fi sia dannoso, ma…

,

Vi ricordate? Avevamo parlato tempo fa di come alcuni Paesi, si stessero chiedendo se il Wi-Fi facesse davvero male alla salute visto soprattutto il propagarsi di questa tecnologia.
Anche l’Italia si era posta questa domanda e avevamo riportato un’interrogazione di Donatella Poretti che si rivolgeva direttamente al Ministero della Salute.

Ebbene, dopo due mesi circa abbiamo la risposta delle istituzioni italiane.
Riassumendo, viene indicato come recenti studi condotti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità dimostrerebbero come nel lungo periodo campi elettromagnetici simili non causerebbero danni fisici alle persone.

Tuttavia la precauzione è d’obbligo e l’Italia non si è mai occupata in maniera seria degli effetti sulla salute delle reti Wi-Fi. Ecco perchè verrà attivato un progetto triennale presso il Centro Nazionale delle Malattie di Milano che avrà lo scopo di verificare l’interazione delle onde elettromagnetiche delle reti wireless sul fisico umano.

In attesa la soluzione migliore è sempre quella della precauzione.
Anche se le potenze e le immissioni di un access point sono davvero molto basse, cerchiamo di installare questi apparecchi in posizioni che garantiscano sempre almeno un paio di metri di distanza.

Notizie su: