QR code per la pagina originale

Roadmap dei processori server AMD

,

In seguito ai problemi riscontrati da AMD con i processori Phenom e alle lunghe discussioni riguardanti bug e malfunzionamenti, le informazioni ricevute durante il corso dell’Analyst Day 2007, tenutosi pochi giorni fa, hanno portato una ventata di aria fresca.

La più recente roadmap fornita da AMD indica quelle che sono le caratteristiche tecniche delle prossime soluzioni destinate al settore server/workstation, chiamate in codice Shangai e Montreal.

Appartenenti alla famiglia Opteron, le CPU Shangai, il cui debutto è previsto per la seconda metà del 2008, saranno basate sulla stessa architettura K10 che attualmente troviamo nelle soluzioni Barcelona, ma costruite con processo produttivo a 45 nanometri. La cache condivisa di terzo livello verrà incrementata fino a 6 Megabyte.

Le soluzioni Montreal, che vedranno la luce presumibilmente verso la metà del 2009, saranno invece basate su un’architettura profondamente ridisegnata: il processo produttivo rimarrà a 45 nanometri, ma la cache L2 di ogni core passerà da 512KB ad 1MB, mentre la cache condivisa L3 raggiungerà i 12MB.
Inoltre, troveremo un controller di memoria DDR3 integrato e un bus Hyper Transport 3.0 profondamente modificato.

I processori Montreal alloggeranno nei nuovi socket G3 (Piranha) e saranno affiancati dai nuovi chipset della famiglia AMD 800. AMD prevede inoltre la produzione di modelli ad 8 core di elaborazione (octa-core), probabilmente utilizzando un’architettura multi-package, ovvero integrando due chip quad-core nella stessa CPU.

Sicuramente tanti buoni propositi, resta però da vedere se, almeno questa volta, AMD sarà in grado di produrre CPU perfettamente funzionanti entro le date stabilite per il debutto.

Notizie su: