QR code per la pagina originale

Per Amazon un Natale a gonfie vele

Dovrebbe concludersi con un nuovo record di fatturato il periodo natalizio per Amazon, che ha registrato considerevoli aumenti nelle vendite grazie al comparto hi-tech. Boom di vendite per Nintendo e ottime prestazioni di Apple

,

Dovrebbe concludersi nel migliore dei modi l’anno finanziario per il portale di vendita online Amazon, che ha fatto registrare nell’ultimo trimestre un considerevole aumento delle vendite, specialmente nel settore hi-tech. Rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, il sito Web ha comunicato un aumento del 35% delle proprie vendite passando dai circa quattro milioni di prodotti venduti nel 2006 agli attuali 5,4 milioni. Giocattoli tecnologici, come l’innovativo microscopio per televisione EyeClops Bionic Eye, e il comparto videogiochi, con in testa le ottime vendite di Wii, hanno costituito le basi per gli ottimi risultati registrati in questo periodo da Amazon.

Durante lo scorso ottobre, il portale di vendite online aveva comunicato ai propri azionisti le previsioni per l’ultimo trimestre del 2007, stimando una crescita nelle vendite pari al 28% con introiti compresi tra i 5,1 e i 5,45 miliardi di dollari. I dati sul volume delle vendite registrati in questi mesi sembra superare le già rosee previsioni dello scorso ottobre. L’annuncio di Amazon è stato premiato anche dai mercati azionari, che hanno fatto lievitare del 2,74% le sue quotazioni passando da 91 dollari a 93,50 dollari per unità. I risultati di Amazon costituiscono anche un ottimo parametro di valutazione per numerosi produttori come Apple, Garmin e Nintendo, che hanno visto crescere sensibilmente il numero dei propri prodotti venduti online.

L’innovativa console di gioco Wii prodotta dalla casa giapponese ha riscosso un considerevole successo sul portale di vendita online. Amazon ha stimato la vendita di 17 pezzi al secondo nei momenti di maggiore afflusso sul proprio sito, un risultato da vero blockbuster. Tra i prodotti maggiormente venduti si collocano poi i navigatori satellitari prodotti da Garmin, i personal computer della HP, alcuni dispositivi Nokia e numerosi film in DVD. Ottimi anche i risultati ottenuti da Apple sul portale, con un considerevole aumento nella vendita dei propri dispositivi portatili della serie MacBook. I risultati della mela si collocano in un periodo d’oro per Cupertino, che – secondo alcuni analisti – potrebbe registrare un aumento del 32% dei propri introiti, con un volume complessivo di circa 9,4 miliardi di dollari.

Notizie su: ,