QR code per la pagina originale

Windows Home Server, un bug chiude il 2007

Windows Home Server soffre di un grave bug che, in coincidenza di tutta una serie di circostanze particolari, mette a rischio l'integrità dei dati conservati. Nessuna soluzione al momento disponibile. Microsoft offre alcuni consigli per evitare problemi

,

Windows Home Server è poco più di un prototipo, ma a chiusura del suo primo anno incappa in un bug di grave entità che ne porta il nome all’onore delle cronache ricordando quanto sia importante la sicurezza per un dispositivi pensato come repository per file e informazioni personali. Il tutto è emerso sulla scia di una serie di segnalazioni sul forum appositamente predisposto da Microsoft, con il team di sviluppo che spiega ora come il tempo delle vacanze sia andato in debug per sviluppare la migliore soluzione al problema.

Il bug è stato confermato dalla Microsoft (bollettino del supporto tecnico KB946676), ma le caratteristiche del problema sembrano identificarne una difficile applicazione ed un riscontro minimo nella realtà. Tuttavia la gravità delle eventuali conseguenze è tale da consigliare particolare attenzione ai primi utenti adoperanti il server e funge da utile richiamo per gli ingegneri Microsoft impegnati nell’assicurare massima solidità al software.

Windows Home Server è un concept nato per le esigenze domestiche: Microsoft ha voluto partorire un sistema operativo apposito per raccogliere lo storage casalingo, offrendo così un appoggio univoco e comune a tutti in un ecosistema informatico che vede un pc per ogni singolo componente del nucleo famigliare. Data la particolare funzione ricoperta dal WHS (da breve uscito dalla beta ed in commercio come prodotto OEM sui primi server appositamente studiati), un bug che mette a rischio l’integrità dei dati conservati diviene per forza di cose un problema di difficile gestione e di immediata urgenza. «Ogni volta che c’è il rischio di avere file danneggiati, il problema è serio»: parola del tecnico Tom DeRosier per ChannelWeb Network.

Microsoft non ha distribuito alcun aggiornamento nè tantomeno ha fornito una scadenza indicativa per il proprio intervento (distribuito in novembre l’ultimo aggiornamento relativo ad alcuni problemi per l’accesso da remoto al server). L’unica raccomandazione, al momento, è quella di evitare l’uso dei seguenti software per il salvataggio di file su Windows Home Server: Windows Vista Photo Gallery, Windows Live Photo Gallery, Microsoft Office OneNote 2007, Microsoft Office OneNote 2003, Microsoft Office Outlook 2007, Microsoft Money 2007, SyncToy 2.0 Beta. Ulteriori problemi sarebbero stati registrati con le applicazioni Torrent.

Notizie su: