QR code per la pagina originale

Ora anche l’iPod Touch telefona

La crew di Touchmods ha rilasciato gratuitamente una modifica per iPod Touch che consente di connettersi ad un protocollo SIP a scelta (presso il quale occorre avere già un account) e poter fare telefonate sfruttando la connessione WiFi

,

Dopo molto speculare e molto studiare è finalmente stata resa disponibile a tutti la prima versione (ovviamente in beta) di SIP-VoIP per iPod touch, la modifica grazie alla quale il nuovo iPod diventa anche un telefono.

È la prima volta che un iPod può incorporare le funzioni di telefonia, andando artigianalmente ad invadere il campo dove professionalmente opera l’iPhone, perchè l’iPod Touch è il primo modello di lettore mp3 Apple in grado di connettersi alle reti WiFi. A rilasciare la modifica è stata la crew Touchmods, e l’ha fatto fanno gratuitamente contando di avere un ritorno economico dalla vendita dello speciale microfono necessario per poter parlare (altrimenti si ascolta e basta). Va precisato inoltre che essendo il SIP-VoIP alla sua versione 1.0 non è certamente facile da installare e il suo funzionamento ancora richiede una certa abilità da parte dell’utilizzatore.

Innanzitutto è necessario che l’iPod Touch sia già stato hackato. A quel punto, prima di caricare l’applicazione, va inserito il server di Touchmods alla lista delle sorgenti dell’Installer (http://touchmods.net/rep.xml). Infine è necessario un account SIP, cioè il protocollo aperto per il VoIP, per potersi connettere liberamente e effettuare le chiamate.

La difficoltà delle procedure e l’apparente instabilità dell’escamotage hanno portato i più a dubitare dell’effettiva possibilità che la modifica funzioni, ma ogni dubbio è stato fugato da un video girato dagli stessi membri di Touchmods, in cui viene mostrato l’effettivo funzionamento. Le aggiunte all’iPod Touch che si vedono sono un cavo che lo connette alle casse per poter dimostrare che il segnale arriva e appunto il microfono per parlare.

Non è difficile scommettere sul fatto che la modifica non andrà a genio in quel di Cupertino, e che probabilmente il prossimo update del firmware porterà un po’ di problemi a quanti hanno “aperto” il loro iPod Touch.