QR code per la pagina originale

AMD: Athlon dual-core a 65 nanometri

,

Il brand Athlon, che da molti anni caratterizza le CPU prodotte dalla società AMD, non verrà abbandonato in seguito all’introduzione dei processori di nuova generazione dotati di 3 e 4 core, i Phenom X4 e X3.

La sigla Athlon verrà infatti utilizzata per indicare la nuova serie di CPU dual-core basate su architettura K10 e, di conseguenza, prodotte a 65 nanometri. Athlon 6250 e Athlon 6050 saranno i primi due modelli appartenenti alla serie Athlon 6000 a debuttare sul mercato, presumibilmente verso la metà del 2008.

I nuovi processori dual-core di AMD saranno dotati di un quantitativo di cache L2 pari a 512KB per core, mentre la cache L3 condivisa avrà una dimensione di 2MB. Purtroppo al momento non sono note le frequenze operative che caratterizzeranno i vari modelli della serie Athlon 6000.

Opinabile la scelta di AMD di ridurre il quantitativo di cache L2 rispetto ai modelli attuali (1MB per core) e integrare una cache di terzo livello sicuramente meno performante.

L’introduzione di processori dual-core a 65 nanometri comporterà la rimozione dal mercato degli attuali modelli a 90 nanometri, a partire dall’Athlon X2 6400+ Black Edition per finire con gli Athlon X2 6000+ e 5600+.

In seguito, la sostituzione avverrà anche per alcuni modelli a frequenza meno elevata, come gli Athlon X2 4200+ e 4000+, il cui posto verrà occupato dal modello a 65 nanometri Athlon X2 4600+.

Notizie su: