QR code per la pagina originale

L’ultimo di Bill

Il CES 2008 rappresenta l'ultima uscita di Bill Gates prima della pensione. Gates ha ripresentato l'ecosistema Microsoft per l'intrattenimento annunciando alcune novità per la Xbox. Gates, soprattutto, si è preso in giro congedandosi con ironia

,

L’ultima di Bill Gates è andata in onda. Sicuramente il suo ultimo CES, probabilmente l’ultimo palcoscenico tutto dedicato a lui in veste di guida spirituale del gruppo Microsoft. Una introduzione, una musica arrembante, immagini di sottofondo, quindi è proprio lui a presentarsi davanti alle migliaia di scatti che la platea dedica al momento. Bill Gates è lì per salutare tutti. Non ha novità particolari da annunciare, la politica dei piccoli passi non viene abbandonata proprio all’ultima tornata, ma intende come prima cosa assolvere alle attese: vuole congedarsi con un sorriso. E, diciamolo, ci riesce.

Bill Gates non ha mai fatto troppo per mettersi al centro della scena. Al contrario del suo primo dirimpettaio Steve Jobs, Gates ha sempre messo il gruppo davanti a sè, mentre è risaputo come spesso Jobs abbia trainato Apple con il suo fare fascinoso ed i suoi «just another thing». Gates si presenta sul palco con una improponibile maglia ciclamino su camicia ciclamino, il che non è un toccasana per l’immagine quando lo sfondo è azzurrino. Pantalone classico, scarpetta come solo più lui le porta. Spalle strette, occhio rapido, occhialino tradizionale e tanta voglia di riderci su. Parte così il contributo filmato.

Impossibile offrire un resoconto. Va visto (Microsoft mette a disposizione lo streaming). Il succo è in un Bill Gates al suo ultimo giorno: prepara le ultime cose, mentre gli amici raccontano di lui in modo ironico con immagini improbabili di supporto: Gates che fa palestra in cannotiera, Gates che canta in modo improponibile, Gates che si gingilla sulla sua poltroncina d’ufficio. Quindi in rassegna un po’ di volti conosciuti: Gates telefona alla Clinton, ma sente anche Obama, quindi chiede ad Al Gore se lo sta disturbando in un momento “inconvenient”. Sulla scena anche Bono Vox e George Clooney, i quali debbono assecondare il gusto di Gates in quanto a musica (ed ecco il CEO suonare Guitar Hero) e cinema (con Gates che entra nei panni di vari personaggi della cinematografia di fantasia). Tutto si chiude con Bill Gates che spegne tutto, prende lo scatolone dei suoi oggetti personali; scende in strada, appoggia lo scatolone sull’auto. Poi riparte, lo scatolone cade. L’ultima frittata è fatta. E la platea ci ride su.

Poi iniziano le cose serie. È questo il CES dell’intrattenimento e Microsoft ha le sue carte da giocare.