QR code per la pagina originale

Napster e Sony-BMG abbandonano il DRM

Contemporaneamente ma separatamente il negozio online ex paladino dell'illegalità e l'ultima grande etichetta musicale rimasta vincolata al DRM scelgono di mettere vendita (anche se parzialmente) musica in formato mp3 libero

,

«Dato il vasto supporto che viene ora dato al formato mp3 siamo lieti di annunciare che presto offriremo ai nostri clienti nel nostro catalogo anche la possibilità di comprare file in formato mp3 e fornire loro il massimo della qualità come del resto si aspettano. Speriamo che l’ubiquità d’adozione del formato mp3 anche attraverso diverse piattaforme possa dare la possibilità a più produttori di hardware e servizi di entrare nel medesimo mercato con il risultato di ampliare l’adozione e l’acquisto di musica digitale» con tali parole riportate dall’Associated Press un trionfante Chris Gorog, CEO di Napster, ha annunciato che il negozio di musica passa alla modalità DRM-free.

Certo non è tutto oro quel che luccica: solo le singole tracce e gli album comprati saranno distribuiti senza DRM, mentre la parte più cospicua del business Napster, cioè il servizio a sottoscrizione, continuerà a prevedere una protezione digitale. Tuttavia non si può non notare come la mossa del music store sia significativa, inserita com’è in un contesto di progressivo abbandono dell’odiato (dal pubblico) DRM da parte della maggior parte dei negozi e delle etichette.

La mossa sarà ufficialmente annunciata al CES e prima di allora non è dato sapere quali etichette abbiano aderito all’iniziativa Napster nè se, come è già successo in casi analoghi, saranno presenti dei watermark che marchieranno in maniera indolore e invisibile i file liberi con il nome del legittimo proprietario.

Contemporaneamente anche la Sony BMG annuncia il passaggio alla modalità DRM free. Per la prima volta, infatti, metterà in vendita musica digitale senza restrizioni, andando a raggiungere le altre grandi etichette musicali che hanno fatto lo stesso. Anche per Sony BMG occorre però specificare come non tutto il catalogo sarà libero da subito e comunque non su tutti i music store. Almeno inizialmente, infatti, la musica Sony BMG libera sarà in vendita su Amazon e poi su MusicPass (per fare acquisti sul quale occorrerà comprare nei negozi tradizionali delle carte prepagate con i dati delle quali fare l’operazione).

Notizie su: