QR code per la pagina originale

Il processore Penryn comincia bene

,

I primi risultati dei test ai nuovissimi Penryn, la famiglia di processori di Intel che progressivamente sostituirà nell’anno in corso gli attuali Menron, cominciano ad arrivare a pochi giorni dal lancio ufficiale.

I processori sottoposti ai test dal sito AnandTech sono quelli destinati ai computer portatili.

Nel test è stato confrontato il processore a 2,6GHz, che attualmente equipaggia i MacBook Pro, con un processore della nuova generazione, sempre a 2,6GHz.

Per il test sono stati utilizzati due Dell Latitude configurati nella stessa maniera ad eccezione del processore.

I maggiori vantaggi del nuovo processore riguardano in particolare i consumi sensibilmente più bassi. Nei suoi test, AnandTech ha rilevato una durata della batteria maggiore di circa 55 minuti (pari al 16,5%) per un uso normale e di 18 minuti (pari al 7%) per la visione di un DVD.

Nella velocità di esecuzione il guadagno non supera l’8% a meno che non si utilizzino applicazioni in grado di sfruttare le nuove istruzioni SSE4, introdotte da Intel per un miglioramento delle prestazioni nel “multimedia”.

Con l’uso di queste nuove istruzioni, i test sulla codifica di un filmato in DivX con VirtualDub 1.7.2 mostrano un incremento delle velocità del 40%.

I nuovi processori hanno quindi prestazioni interessanti e porteranno sensibili miglioramenti quando le applicazioni saranno in grado di sfruttare appieno tutte le loro capacità. Attualmente sono ancora pochissime le applicazioni ad utilizzare le istruzioni SSE4.

Per quel che riguarda il mondo Mac, i Penryn hanno debuttato su MacPro e Xserve e si pensa che l’adozione di questi processori da parte di Apple anche in altri prodotti possa essere imminente.

Notizie su: