QR code per la pagina originale

Se il Web 2.0 va in TV…

,

Con la console Nintendo Wii si può navigare in Internet, ormai da oltre un anno, fruendo di tutti i servizi Web 2.0 sulla propria TV, comodamente seduti in poltrona grazie al WiiMote come mouse-telecomando. Ed ora Panasonic (Matsushita) annuncia che presto usciranno TV al plasma in grado di navigare su Google, YouTube e Picasa senza la necessità di collegarli ad altri strumenti.

C’è da scommettere che tutti i maggiori produttori di televisioni (che ormai sarebbe meglio chiamare TV Set, viste le funzionalità supplementari) non tarderanno a vendere questo tipo di prodotti. Che scenario ci aspetta dunque?

L’approdo in TV di progetti multimediali che ormai coinvolgono masse consistenti di utenti come i citati servizi targati Google YouTube e Picasa, indubbiamente costituisce una rivoluzione nelle abitudini degli utenti. Perché, avendo a disposizione le Google News, dovrei servirmi del televideo? Quante sere a settimana decideremo di trascorrere esplorando i filmati di YouTube piuttosto che accontentarci del solito nulla dei palinsesti televisivi?

Se si sente spesso dire che il Web 2.0 propone nuovi modelli mediatici alternativi a quelli tradizionali (TV, Radio, Giornali), è solo uscendo dalla gabbia metallica del PC e finendo su supporti e dispositivi con cui la popolazione si sente a suo agio, che si assisterà alla definitiva trasformazione del nostro modo di concepire i media.

A chi, come il sottoscritto, ha modo quotidianamente di apprezzare la comodità di poter fruire Internet in TV attraverso il browser di Nintendo Wii e un mouse a infrarossi la risposta pare scontata, Internet in TV appare come la goccia che farà traboccare il vaso

Notizie su: