QR code per la pagina originale

Alcuni consigli per posizionare correttamente un televisore LCD

,

Nel corretto posizionamento di un televisore LCD, entrano in gioco alcuni aspetti che nel caso dei televisori tradizionali potevano essere trascurati.

Innanzitutto i televisori LCD, visto il ridotto spessore, possono essere montati facilmente a parete. Se si usa un supporto che non permette la rotazione, si deve evitare di scegliere una posizione sulla quale possano essere riflesse fonti luminose di diversa natura (evitare dunque il montaggio di fronte a finestre molto illuminate dal sole o di altri fonti luminose artificiali).

Altro aspetto molto importante è la distanza, soprattutto nel caso di televisori di grande formato. Come regola generale, la distanza minima è pari a circa 3 volte l’altezza del monitor (o 3,73 volte la diagonale del televisore espressa in pollici).

Ciò significa che si va dai 120 cm per un televisore con diagonale di 32″ ai 190 cm di uno 50″.

È bene comunque sottolineare che tali valori sono quelli minimi e che nel computo della corretta distanza possono subentrare anche aspetti soggettivi.

Un ulteriore elemento da considerare è poi l’angolo di visuale verticale, che dipende dall’altezza dello schermo rispetto all’osservatore. La condizione ottimale è che tale valore sia nullo (dunque il centro dello schermo dovrebbe essere all’altezza degli occhi dell’osservatore); in tutti i casi si consiglia di non scegliere un angolo di visione superiore ai 35°. Ciò significa che il televisore può essere montato con il centro al massimo ad un’altezza, rispetto a quella di visuale, pari a 0.57 per la distanza dell’osservatore.

Notizie su: