QR code per la pagina originale

Buona la salute del mercato PC

IDC e Gartner hanno fotografato lo stato di salute del mercato relativo ai personal computer. Le vendite sono aumentate del 15,5% nel quarto trimestre del 2007, ma si teme che la recessione economica americana possa influenzare negativamente il 2008

,

Due differenti ricerche condotte da IDC e Gartner hanno fotografato lo stato di salute del mercato globale collegato alle vendite dei personal computer, con particolare riferimento alle principali aziende operanti in tale settore. Secondo Gartner, le vendite globali hanno visto un incremento del 13,4% rispetto al 2006, mentre IDC riporta una crescita pari al 14,3%.

Il quarto trimestre 2007 ha visto le vendite aumentare del 15,5% rispetto allo stesso periodo del 2006 con 77,4 milioni di unità distribuite, segnalando così un mercato decisamente in salute. Gartner riporta un incremento pari al 13,1% e 75,9 milioni di unità vendute. Nel corso del 2007 le vendite legate ai Pc hanno raggiunto quota 269 milioni.

Il mercato americano ha registrato un incremento di nove punti percentuali, ad ogni modo, l’analista per IDC David Daoud teme che la recessione economica degli Stati Uniti possa compromettere lo stato di salute del mercato nei prossimi 12 mesi. «Nell’insieme, il mercato ha raggiunto le due cifre», ha commentato Daoud, «i mercati maturi, i quali soffrono di una alta saturazione, avevano solamente una crescita ad una cifra. Naturalmente, la grande incognita per il 2008 sarà l’economia americana».

Le vendite di HP sono cresciute nel 2007 di 30 punti percentuali, mentre Acer ha visto un incremento del 56%. Lenovo ha registrato una crescita del 22% mentre Toshiba del 18%. Apple ha visto il suo mercato crescere di 30 punti percentuali, conquistando una quota del 5,7%.

Considerando il mercato mondiale, HP rimane il numero uno con 50 milioni di computer venduti, Dell si pone invece in seconda posizione con 40 milioni mentre Acer conquista la terza posizione con 12,2 milioni di unità.

Notizie su: