QR code per la pagina originale

Piano di marketing: un optional per le PMI?

,

Parlando di marketing e case histories, l’attenzione ricade quasi necessariamente su grandi aziende e leader di settore. Qualche volta, ma raramente, il focus si sposta su PMI che hanno sviluppato situazioni di eccellenza: l’eccezione che conferma la regola insomma.

Indubbiamente Internet ha rivoluzionato l’approccio al marketing, rendendolo più alla portata anche di aziende medio piccole ma, ed è questo il concetto chiave, le PMI come vedono questi strumenti?

Il piano di marketing è considerato come un metodo diffuso o piuttosto come un optional?

Con piano di marketing (marketing plan) intendiamo una pianificazione completa di obiettivi, mercati, SWOT (strenghts and weaknesses + opportunities and threats = punti di forza e di debolezza + opportunità e rischi), tempistiche, budget, analisi dei risultati.

Un quadro organico quindi dà un senso e una direzione ad ogni decisione aziendale.
Se l’esistenza di un piano aiuta a programmare sul medio lungo termine, la sua assenza cosa provoca? Un certo livello di caos e di improvvisazione che certamente non aiutano.

Vorrei allora capire:

  • Il marketing plan è entrato nelle abitudini organizzative delle PMI?
  • In che modo viene percepito: necessario o “sfizio”?
  • Il marketing plan aiuta i risultati?
  • Internet quanto ha influito?

Vorrei approfondire (se possibile) singolarmente i diversi punti. Voi intanto raccontateci esperienze ed opinioni.

Notizie su: