QR code per la pagina originale

Licenziati per le migliaia di foto porno scaricate

Nove dipendenti comunali di Washington DC sono stati licenziati per aver scaricato 20.000 immagini porno a testa nel solo 2007 sul posto di lavoro. L'indagine condotta dal settore IT della città ha identificato altri 30 dipendenti porn surfer occasionali

,

Visitavano ogni giorno decine e decine di sito porno attraverso la connessione Internet dei loro uffici. Comodamente seduti alla postazione di lavoro, nove impiegati comunali della città di Washington DC hanno scaricato in poco tempo decine di migliaia di immagini e contenuti multimediali per adulti. Verificato il loro comportamento tutt’altro che professionale, i nove addetti alla pubblica amministrazione sono stati licenziati in tronco.

Secondo le statistiche fornite dai responsabili del settore IT della città di Washington DC, i nove impiegati comunali avrebbero scaricato mediamente 20.000 immagini pornografiche a testa nel solo 2007. Il recordman del gruppo avrebbe inoltre alzato la media, cliccando su circa 48.000 fotografie per adulti nel corso dell’anno da poco terminato. Le accurate statistiche sui click effettuati dai nove patiti del porno sono state rese possibili da alcune modifiche apportate ai sistemi computerizzati della città.

«Se consideriamo circa 200 giorni lavorativi in un anno, e dividiamo la cifra riscontrata, otteniamo una media di 95-100 click sulle immagini ogni giorno. È stato estremamente spiacevole constatare quanto tempo abbiano dedicato quegli impiegati pubblici ai siti pornografici, invece di servire le persone del distretto» ha dichiarato Vivek Kundra, responsabile degli apparati tecnologici per la città di Washington DC. Il capo dell’IT della capitale statunitense ha poi fornito ulteriori dettagli sull’indagine condotta negli uffici della pubblica amministrazione. Oltre ai nove addetti licenziati, sono stati identificati altri trenta impiegati che hanno saltuariamente consultato siti porno dai loro terminali. Gli interessati sono stati diffidati, multati e in alcuni casi sospesi per il loro comportamento poco professionale, che se ripetuto potrebbe condurli al licenziamento.

Determinati a eradicare alla fonte il problema, i tecnici dell’IT installeranno in tutti i terminali della pubblica amministrazione di Washington DC appositi software per tracciare la navigazione dei dipendenti comunali e bloccare l’accesso ai siti per adulti. L’operazione interesserà più di 20.000 personal computer nel corso dei prossimi mesi.