QR code per la pagina originale

Symantec progetta il tutor digitale per bambini

Family Safety, il nuovo programma per la gestione della sicurezza sui PC domestici, è ormai giunto alla fase di beta test. L'innovativo applicativo ideato da Symantec proteggerà i più piccoli dai pericoli della Rete con un inedito approccio educativo

,

È giunta alle battute finali la progettazione di Family Safety, il nuovo pacchetto di applicativi creato da Symantec per la protezione dei personal computer domestici. Una prima versione del software sarà presentata nel corso di DEMO, l’annuale rassegna delle novità in campo informatico e tecnologico. Il nuovo applicativo sviluppato dalla società californiana consentirà di gestire con maggiore semplicità le modalità di accesso al Web da parte dei minori.

Disponibile per i sistemi operativi Windows, Family Safety permette ai genitori di monitorare l’attività dei propri figli al PC, registrando le attività e le relazioni interpersonali stabilite online. Attraverso i moduli di gestione delle opzioni, ogni genitore può verificare i contatti maggiormente frequentati dal figlio, attivando se necessario appositi filtri nel caso di corrispondenze non desiderate o potenzialmente pericolose.

Il sistema concepito dagli informatici di Symantec consente l’utilizzo di filtri per le principali attività normalmente svolte online come navigare sul Web, utilizzare i social network, chattare e scambiare messaggi attraverso la posta elettronica. Nelle intenzioni dei suoi progettisti, Family Safety non vuole essere una semplice guardia del corpo per i più piccoli, ma un vero e proprio tutore per istruire i bambini al corretto utilizzo del PC. Parte del programma è dunque indirizzata direttamente ai ragazzini: grazie a un’interfaccia grafica semplice e colorata, il software cerca di coinvolgere i piccoli utenti fornendo consigli e spiegando per quale motivo alcune aree del Web siano loro vietate.

L’innovativo applicativo, che supera i tradizionali sistemi di semplice blocco delle funzioni dei PC per i bambini, è giunto ormai nella sua ultima fase di sviluppo. Salvo cambiamenti, Symantec dovrebbe disporre i primi beta test nel mese di febbraio, per verificare sul campo l’efficacia e la bontà del software. Nonostante le ricerche siano a buon punto, la società non ha però ancora comunicato una data definitiva per il lancio del suo nuovo prodotto.

Notizie su: