QR code per la pagina originale

Nanochip, tremano le memorie Flash

,

Nanochip, azienda statunitense nata nel 1996, che vede tra i propri investitori il colosso Intel, ha annunciato di aver sviluppato una tecnologia alternativa alla NAND Flash (attualmente utilizzata per la produzione di memorie non volatili di tipo Flash) in grado di realizzare memorie nell’ordine dei 100Gb e con velocità di lettura e scrittura decine di volte superiori a quelle attuali.

Altri punti di forza delle memorie Nanochip sono poi la possibilità di operare su singoli indirizzi di memoria ed una maggiore durata nel tempo, entrambe caratteristiche che potrebbero perfino metterle in competizione con le memorie DRAM, utilizzate su tutti i computer in commercio.

La commercializzazione potrebbe avvenire già nel 2010, in quanto l’azienda dichiara di aver già realizzato chip di dimensioni ridottissime con la capacità di svariati gigabyte.
Non ci resta che attendere e vedere da qui al 2010 come si evolverà il mercato delle memorie e se ci saranno ulteriori colpi di scena.

Notizie su: