QR code per la pagina originale

Anche Adobe sa difendersi nel campo delle web apps

,

Google e Microsoft non sono certo gli unici “big players” che si stanno muovendo nel mondo delle web apps, servizi e software accessibili e fruibili da qualsiasi computer connesso ad internet semplicemente usando il browser.

Adobe è anch’essa impegnata nello sviluppo di applicazioni web, con un interesse particolare a portare i propri software di punta sul web, ovviamente in versioni limitate e più leggere.

Adobe ha fin da subito distinto le proprie applicazioni online per l’interfaccia, particolarmente gradevole e fluida che rende davvero piacevole l’esperienza di lavoro online, grazie all’uso di Adobe AIR, la suite di sviluppo che consente di realizzare web apps partendo dai noti linguaggi HTML, AJAX, Flash e Flex.

Un servizio online Adobe molto interessante è Adobe Share, che mette gratuitamente a disposizione dell’utente 1 GB di spazio online dove caricare e condividere files di ogni formato e dimensione.

Ci sono online tanti servizi analoghi e nell’aria c’è il sognato Gdrive che dovrebbe arrivare entro quest’anno. Adobe Share è però, di tutti i servizi di file sharing online gratuiti, quello con l’interfaccia più semplice e gradevole da utilizzare.

Come noto l’interfaccia non è solo un dettaglio finale né tanto meno un abbellimento fine a sé stesso. Come ha dimostrato Office 2007 che ha notevolmente semplificato l’uso di funzioni avanzate, prima difficilmente accessibili, proprio grazie all’introduzione di una rinnovata user interaction.

Un’altra proposta online di Adobe è proprio un diretto concorrente di Google Docs e Office Live Workspace, anche se presenta features ancora molto lontane da quelle proposte dai due concorrenti. Il valore aggiunto è però anche qui la gradevolezza dell’interfaccia grafica e la bellezza delle transizioni.

Notizie su: