QR code per la pagina originale

Mydeco “de che”?

,

Se dovessi indicare un posto in assoluto in cui le umane genti adorano ammassarsi non avrei molti dubbi: l’Ikea alla domenica. Ricordo ancora con inquietudine la gigantesca orda di acquirenti (pochi) e curiosoni (tanti) tra gli ambienti espositivi della cattedrale del consumismo d’arredo. Il lancio di Mydeco, il nuovo sistema per arredare casa direttamente dal Web, sembra di colpo spazzare via masse di clienti e metri di carta per misurare lo stipetto ideale.

Grazie a Room Planner, un’applicazione in flash disponibile sul portale, è possibile plasmare la camera dei propri sogni. Gli sviluppatori del sito sembra abbiano pensato proprio a tutto: si definiscono misure e forme della stanza, caratteristiche del pavimento, dislocazione di finestre e porte per poi passare alla fase vera e propria di arredamento. L’intero processo ricorda molto da vicino la funzione di editing degli scenari di The Sims, un infernale videogioco di simulazione della vita reale in grado di creare fortissima dipendenza, forse più di Second Life. Terminata la costruzione della tanto agognata stanza si può poi passare alla cassa per il conto finale dello shopping.

Il sistema sembra congegnato perfettamente, eppure qualche dubbio di fondo rimane. Sarò tradizionalista, o semplicemente diffidente, ma arredare una stanza con mobili virtuali non equivale propriamente a vedere e toccare con mano un comodino o un letto matrimoniale al di qua dello schermo. Sarà anche un ottimo motore di ricerca per la mobilia, ma spesso è già difficile rendersi conto correttamente delle proporzioni avendo gli oggetti concretamente davanti ai propri occhi, mi chiedo quanto più difficoltoso possa esserlo online. Insomma, voi acquistereste davvero con queste modalità dei mobili per la vostra casa?

Notizie su: