QR code per la pagina originale

IBM inasprisce i criteri di valutazione in India

,

IBM ha deciso di introdurre nuove procedure per valutare il proprio staff indiano, cercando in tal modo di aumentarne la qualità.

Un portavoce della compagnia ha dichiarato che IBM sta sperimentando nuove metodologie per certificare l’abilità e la professionalità dei dipendenti della società, al solo fine di porre in essere i programmi formativi più idonei per migliorarne le capacità.

I nuovi metodi di valutazione verranno sperimentati in India, un polo importante per i progetti di sviluppo di IBM. Attualmente sono 73.000 le persone che compongono lo staff della compagnia in India, uno staff che cresce ad un ritmo impressionante: nel 2006 erano poco più di 50.000.

Voci non confermate, riportate da alcuni media statunitensi, sostengono che questa nuova politica aziendale di IBM sia destinata a produrre un serio cambiamento nella gestione dello staff indiano, anche se nessuno è ancora portato a parlare di “riduzione di personale”: complice di questa modifica il crescente costo degli uffici nel subcontinente, dovuti per lo più al deciso apprezzamento della rupia nei confronti del dollaro, e a una continua crescita dei salari nel Paese.

Notizie su: