QR code per la pagina originale

Nokia potrebbe adottare Windows Mobile

Microsoft sarebbe in calorose trattative con Nokia per portare Windows Mobile all'interno dei dispositivi realizzati dal colosso delle telefonia. Si potrebbe assistere ad uno pesante spostamento delle quote di mercato dei sistemi operativi per cellulari

,

Il sistema operativo Windows Mobile potrebbe presto approdare all’interno dei dispositivi mobili realizzati da Nokia, notoriamente legata alla piattaforma Symbian. È quanto emerge dalle parole del mobile communications business international marketing director di Microsoft John Starkweather, lasciando ad intendere una certa affinità tra le due aziende, in grado di portare e una futura sinergia. Se ciò dovesse accadere, si assisterebbe ad un pesante cambiamento all’interno del mercato legato ai sistemi operativi per dispositivi mobili, spostando i piatti della bilancia pesantemente a favore di Microsoft.

Nokia implementa attualmente all’interno dei suoi dispositivi alcune tecnologie Microsoft come ActiveSync e PlayReady DRM per gestire e sincronizzare i diversi media. Starkweather spera ardentemente che tale collaborazione si possa estendere ben oltre, andando ad inglobare l’intero sistema operativo adottato da Nokia all’interno dei suoi dispositivi. «Loro [Nokia] hanno fatto ovviamente pesanti investimenti su Symbian», ha dichiarato Starkweather, «ma esistono molti punti di contatto e ci piacerebbe un giorno veder tali sinergie estese completamente a Windows Mobile». Noi lavoriamo in stretto contatto con Nokia e ci piacerebbe poterlo fare fino in fondo. È una cosa di cui parliamo sempre».

Nokia rimane attualmente legata al sistema operativo Symbian e grazie alla sua considerevole percentuale di mercato ha fatto sinora pendere pesantemente il piatto della bilancia a favore della piattaforma adottata, la quale domina le vendite degli smartphone con una percentuale del 65% contro un 12% ottenuto da Windows Mobile. Se il colosso finlandese dovesse cedere alle lusinghe di Microsoft, si assisterebbe ad un profondo cambiamento nel mercato dei sistemi operativi per dispositivi mobili, con uno spostamento dell’asse a favore della piattaforma Microsoft.

Per il momento nessuna delle due società a rilasciato alcun annuncio ufficiale né fatto trapelare ulteriori dettagli sull’operazione.

Notizie su: