QR code per la pagina originale

Nuovi cambiamenti su eBay: niente più feedback negativi per gli acquirenti

,

eBay non smette di far parlare di sé. Dopo aver annunciato un repentino abbassamento delle tariffe per far fronte ai danni causati da un esagerato aumento delle stesse qualche anno fa, ora pare voglia fare retromarcia sui feedback.

eBay ha infatti annunciato di voler impedire ai venditori di lasciare feedback negativi agli acquirenti, in quanto questo strumento sembrerebbe abusato e gli acquirenti sarebbero restii a lasciare loro un commento negativo per paura di riceverne uno uguale in risposta.

Il provvedimento ha, ovviamente, gettato nello sconforto i venditori che spesso si trovano a fare i conti con acquirenti scorretti. I più fortunati incappano nell’acquirente che si aggiudica l’asta ma non paga, ma ci sono anche casi di veri e propri “piantagrane” che creano non pochi problemi a chi vende o, peggio ancora, acquirenti che truffano i venditori.

Oggi lo strumento del feedback costituiva un (blando) deterrente per entrambi, spingendo le parti a comportarsi bene e lealmente. eBay da maggio vuole consentire al venditore di lasciare all’acquirente solo commenti o positivi o neutri, ma non negativi. Ancora non ci sono notizie se provvedimenti analoghi verranno presi anche su eBay Italia.

Personalmente accolgo con scetticismo questa idea che non fa altro che spingere eBay sempre più nel mondo dei siti tradizionali di e-commerce, dove a vendere sono professionisti, anzichè dare seguito alla sua vera natura, cioè mercato dove si incontrano privati.

Il sistema dei feedback è sì da rifare perchè fallato, ma non è certo questa la direzione da seguire. eBay avrebbe forse dovuto investire di più nell’assistenza clienti, che dovrebbe avere il compito di svolgere delle considerazioni individuali, caso per caso, e decidere se mantenere o rimuovere il commento. Allo stato attuale, invece, troppo spesso assistenza significa email precompilate inviate automaticamente dal computer: troppo poco.

Passando dalla critica alla proposta io preferirei vedere un sistema di feedback non composto solo da 90 caratteri e un pallino colorato ma, ad esempio, da un mini questionario che tutti gli utenti devono compilare sulla transazione, solo eventualmente seguito anche da un breve testo descrittivo. In questo modo sarebbe poi possibile stabilire delle medie sulla base del punteggio ottenuto. Questo sistema è oggi solo parzialmente implementato, mentre meriterebbe di essere esteso a tutti.

Notizie su: