QR code per la pagina originale

Downlovers.it e scaricare musica diventa legale

,

Dopo aver parlato di Jamendo, il sito che permette agli utenti di scaricare canzoni di artisti emergenti, distribuite sotto licenza creative commons, mi appresto a parlare di un nuovo sito: Downlovers.it.

È un prodotto tutto italiano ed introduce una grande novità, che è esplicata al meglio nel loro “Chi siamo”:

Downlovers è il primo sito in Europa che consente di scaricare file musicali in maniera sicura, gratuita e legale grazie ad accordi con le etichette discografiche.
La musica dei principali artisti italiani ed internazionali viene regalata all’utente dalle aziende inserzioniste che, pubblicizzando il proprio brand all’interno del portale sotto forma di spot e banner, finanziano l’iniziativa. Il download dei brani musicali viene pertanto accompagnato dalla trasmissione di spot video creativi e originali.
Stravolgendo le modalità di fruizione della musica, Downlovers è il primo esempio di fusione tra suono digitale e advertising.

Adesso il loro catalogo conta già più di 20.000 canzoni, molte delle quali di artisti di primo ordine come Irene Grandi, Ligabue e Nek, solo per fare alcuni nomi.

Vi sono comunque delle limitazioni riguardo a questo servizio: i brani possono essere scaricati solo dalla penisola italiana, possono essere riprodotti solo con windows media player (dato che sono in formato wma) e, pecca dolente, sono protetti da DRM.

Volevo aggiungere che il servizio è ancora in fase beta e che il lato negativo di questa iniziativa è il non supporto per utenti Apple (infatti i brani non potranno essere trasferiti su iPod) e per coloro che utilizzano sistemi operativi alternativi come GNU/LINUX, dato che il tutto è fatto con un occhio di riguardo agli utenti Microsoft.

Ho testato il tutto in prima persona, scaricando un paio di brani che ho riprodotto con windows media player, rimanendo piacevolmente colpito anche dalla qualità discreta del suono (192 kb/s di bitrate).

Per altre informazioni riguardo al servizio vi rimando direttamente alla sezione faq del sito stesso, dove potete trovare risposte alle domande più comuni.

Servizio reale o bolla come QTrax? Per ora sembra un servizio “vero”. La versione beta dovrebbe cessare il 14 febbraio (San Valentino) e comunque la stringa “licenza SIAE: 873/I/07-978” dovrebbe essere una “garanzia” (il condizionale è d’obbligo).

Notizie su: