QR code per la pagina originale

Il rally di Fastweb in seguito ai rumor sul delisting

,

Tornano a circolare indiscrezioni secondo le quali Swisscom, azionista di controllo (82%) di Fastweb, starebbe riconsiderando la possibilità di cancellare la società di telecomunicazioni dal listino di borsa.

I rumor hanno prodotto un eccesso di rialzo del titolo che conseguentemente è stato sospeso in borsa e poi riammesso agli scambi di Piazza Affari segnando un 2,31% a 24,91 euro.

La società svizzera ha smentito le voci sul delisting affermando che nessuna decisione è stata presa in merito e che si tratta di pura speculazione. Allo stesso tempo, dalla Swisscom fanno sapere che nessuna opzione può considerarsi esclusa.

Molteplici fattori sembra siano alla base della presunta decisione. Da un punto di vista strategico c’è la volontà di concentrarsi di più sul business e meno di questioni finanziarie. Sotto il profilo finanziario, l’attuale quotazione raggiunta dal titolo spingerebbe Swisscom a procedere ad una fusione con il gruppo italiano con un’offerta tesa, secondo gli analisti, a rivalutarne il valore.

I timori sulla condizione economica mondiale che stanno penalizzano fortemente i listini del vecchio continente non sembrano frenare la forza speculativa di Fastweb, l’unica che è stata capace di scaldare Piazza Affari.

Notizie su: