QR code per la pagina originale

Microsoft e Telefonica insieme per PlayReady

La società spagnola utilizzerà la piattaforma PlayReady per la diffusione di contenuti multimediali sulla propria rete mobile. Il sistema offerto da Microsoft assicura ampia compatibilità per i file protetti da DRM. Anche Telecom Italia sarà della partita

,

Il colosso dell’informatica Microsoft e la società spagnola Telefonica hanno da poco raggiunto un accordo per l’utilizzo e lo sviluppo di PlayReady sulla rete della telefonia mobile in Spagna. Secondo quanto comunicato dalla due aziende, Telefonica adotterà il sistema PlayReady per i propri servizi musicali e di entertainment. Attiva da subito, la collaborazione diverrà pienamente operativa nella seconda metà del 2008.

Il sistema PlayReady, implementato da Microsoft appositamente per gli ambienti mobile, offre una piattaforma molto flessibile per la gestione e la consegna di numerosi contenuti multimediali dai produttori ai consumatori su un ampio numero di dispositivi. L’accordo pernetterà a Telefonica di sviluppare una nuova rete per l’intrattenimento online senza fili, aumentando considerevolmente il proprio bacino di utenti con servizi innovativi e versatili ancora poco diffusi nella penisola iberica.

PlayReady supporta i formati multimediali, sia audio che video, maggiormente diffusi nel mercato permettendo una considerevole convergenza anche per dispositivi dotati di caratteristiche estremamente diverse tra di loro. Il sistema è inoltre compatibile con un ampio numero di DRM ed è quindi in grado di gestire le licenze digitali dei file musicali e video, con buona pace delle principali major discografiche e cinematografiche. Grazie a una completa retrocompatibilità, PlayReady può anche gestire i file protetti dai DRM per Windows Media Player, aumentando sensibilmente le possibilità per gli utenti, spesso penalizzati dal ridotto numero di riproduttori multimediali compatibili con le licenze utilizzate da Microsoft.

Oltre a Telefonica, anche Telecom Italia ha dimostrato il proprio interesse per la tecnologia PlayReady. In un comunicato congiunto, le due società hanno espresso l’intenzione di sviluppare una nuova piattaforma per la prossima generazione di telefoni cellulari. L’accordo "conoscitivo" consentirà all’ex monopolista italiano di verificare le opportunità offerte da Microsoft non solo per la telefonia mobile, ma anche per la consegna di audio, video e materiali entertainment attraverso la rete fissa.

Notizie su: