QR code per la pagina originale

Come crearsi un server hosting personale [Mini Guida – Prima Parte]

,

E’ da un po’ di tempo che avevo intenzione di scrivere questa miniguida, un po’ perchè molti me lo chiedono, e un po’ vista la diffusione della banda larga, di router funzionali a basso costo e di pc ad alte prestazioni a costi accettabili, farsi un hosting personale per se non è più una chimera.
Attenzione, quello che seguirà sarà una miniguida rivolta ad un uso amatoriale e non professionale.
Tenersi un server a casa per il proprio dominio va bene ed è divertente, ma per un uso professionale il discorso cambia.

La miniguida inoltre cercherà di essere semplice ed esaustiva, ma certamente non andrà ad approfondire particolari tecnici. Bene, le raccomandazione le ho fatte e quindi partiamo.

Materiale:
– Connessione ADSL flat con almeno 384Kbit di upload (meglio se superiore) e possibilmente (vivamente raccomandato) con IP statico
– Router con firewall e switch integrato
– 1 cavo di rete
– 1 pc anche usato con almeno 512MB di ram con una CPU abbastanza recente (anche un P4 va benone)
– Distro Linux Debian 4.0
– Registrazione di un dominio presso un qualsiasi manteiner che ci permetta di reindirizzarlo all’IP che vogliamo

Come vedete nulla di strano, per l’ADSL oramai c’è una scelta ampissima, anche per quelle con IP statico.
Un buon router costa meno di 100?, linux è gratis e il pc server per un uso amatoriale va bene anche usato se in buone condizioni e ve la potete cavare con 150-200? max.
Un dominio costa circa 20? all’anno.

Per fare i puntigliosi servirebbe anche un gruppo di continuità per preservare la rete dagli sbalzi di corrente, costo circa 100? per un modello adatto alle nostre esigenze.
Vediamo ora qualche fondamento di rete che ci servirà conoscere lungo il percorso e che magari qualcuno ignora.

Fondamenti di rete:
Lan che significa local area network che altro non è che una serie di pc collegati tra loro in un ambito fisico limitato come a casa o un ufficio (area di rete locale dunque)
Firewall è un componente che viene utilizzato per la difesa di una rete ed è configurabile a piacere
Dmz è una sezione isolata della rete lan lasciata però totalmente accessibile dall’esterno e quindi adatta per server pubblici
IP è il numero che identifica un indirizzo assegnato ad un pc in una rete

Bene a questo punto siamo pronti a partire, nella prossima puntata vedremo come configurare il router, la rete e il pc che ci farà da server.

Notizie su: