QR code per la pagina originale

Google vicino al supporto

,

La violenta discesa che ha portato GOOG dai massimi di 747$ nel mese di Novembre scorso sino ai minimi di 488$ appena toccati potrebbe essere giunta alla fine, o almeno ad un traguardo importante.

La correzione, infatti, è stata quasi del 35%, una cifra di tutto rispetto, soprattutto se coperta in così poco tempo e capace di far mollare la presa a tutti quei ritardatari che, dopo aver visto salire Google dai 100$ del collocamento fino a sfiorare i 750$, hanno aspettato la fine dell’anno per convincersi ad aprire long.

Giusto in tempo per assistere all’inversione del trend.

I ritracciamenti di Fibonacci della salita, dall’esordio in borsa fino al massimo di Novembre 2007, segnalano una zona di notevole supporto statico fra 423 e 500$ (il 38.2% ed il 50% della corsa 2004/2007); anche l’analisi dei volumi evidenzia livelli importanti subito a ridosso dei 400$ e contribuisce a rendere probabile una reazione da queste quotazioni, magari dopo le immancabili mosse in entrambe le direzioni così utili a seminare gli investitori meno accorti.

Notizie su: