QR code per la pagina originale

Liguria in banda larga entro due anni

,

Malgrado gli avvicendamenti politici che si prospettano in questo periodo sembra che l’Italia digital divisa stia muovendo alcuni passi. La regione Liguria sembra voglia coprire nel giro di due anni tutto il territorio regionale.

Un investimento non da poco, si parla di 16 milioni di euro, 10 dei quali arriveranno direttamente dallo stato mentre gli altri saranno a carico della Regione. Il ministro Gentiloni, che ha siglato l’accordo con la regione Liguria afferma:

Con l’accordo di oggi (15 Febbraio 2008) il Governo e la Regione si impegnano a portare tra circa due anni collegamenti a Internet veloce in tutta la Regione.

La copertura che si vuole offrire ai cittadini liguri è tendente al 99% del territorio. Al momento la regione non vive condizioni felici per quanto riguarda l’utilizzo di internet a banda larga, infatti sono quasi 100 i comuni che non possono offrire un collegamento internet veloce.

Il progetto non prevede la dotazione di una banda larga ultra veloce, ma si parla di xDSL, con banda da 2.048 kilobit al secondo in download e 512 in upload, un servizio che di certo offre molto di più di quanto è disponibile al momento. La situazione morfologica del territorio non aiuta di certo la creazione di reti regionali, forse l’assegnazione delle licenze WiMax potrebbe favorire la diffusione della banda larga anche in un territorio difficile come quello Ligure.

È un obiettivo di assoluto rilievo – ha anche affermato Gentiloni – perché nel 900 non essere nella rete idrica o nella rete elettrica significava essere esclusi dallo sviluppo economico. Oggi non avere accesso alla banda larga, a Internet veloce, vuol dire rischiare di essere esclusi dallo sviluppo.

Ormai internet è fondamentale, ed è importante avervi accesso con un collegamento veloce, vista la necessità di usufruire di servizi quali VoIP, contenuti video e audio in streaming, fibra ottica, wimax o wifi, qualsiasi sia la soluzione l’Italia deve compiere un passo avanti e portarsi al pari con gli altri paesi sia in termini di soluzioni offerte che di proposte commerciali valide.

Notizie su: