QR code per la pagina originale

Skype nelle biblioteche di Pisa

,

Si fa un gran parlare di digital divide, le frequenze e i relativi bandi per il WiMax; le frequenze WiMax sono in ballo da molto tempo e sono ben 27 le aziende che “lottano” per ottenere una licenza e lavorare ad una rete WiMax in grado di coprire l’intero territorio Italiano.

La città di Pisa, almeno per quanto riguarda il territorio bibliotecario, ha deciso di non stare a guardare, sono 18 le biblioteche dell’Università toscana in cui sarà possibile navigare in rete con i propri computer, palmari o cellulari grazie al WiFi.

Inoltre, il VoIP in questo periodo sta prendendo particolarmente piede e con esso Skype, che è il software freeware più diffuso al mondo per la comunicazione VoIP.

Proprio Skype potrà quindi portare a diverse soluzioni, effettuare chiamate gratuite ai numeri interni dell’Università, alla segreteria studenti o a una delle 18 biblioteche e naturalmente si potranno effettuare chiamate gratuite tra utenti Skype.

Un altro bel passo avanti per il VoIP e per Skype, ma anche per l’Italia che in questo campo è troppo indietro ed è costretta ad inseguire le altre nazioni europee.

Notizie su: