QR code per la pagina originale

Windows Vista SP1, ed è subito bug

Microsoft ha ritirato due aggiornamenti preparatori per l'installazione di Windows Vista Service Pack 1. In alcuni casi l'installazione della patch innesca un circolo vizioso che rende inutilizzabile il PC. Intanto, inizia il test pubblico per XP SP3

,

Dopo le numerose segnalazioni di utenti esasperati dal malfunzionamento dei loro PC aggiornati per supportare l’installazione di SP1 di Windows Vista, Microsoft è dovuta correre ai ripari sospendendo l’upgrade automatico del suo ultimo sistema operativo. Negli scorsi giorni su molti forum di discussione gli utenti hanno segnalato un bug che comportava il riavvio continuo e automatico dei loro personal computer. Un vero e proprio circolo vizioso, tale da rendere completamente inutilizzabili i PC affetti dal malfunzionamento.

Stando alle informazioni fornite da Microsoft, il problema sarebbe diffuso più del previsto e sarebbe dovuto alle due patch necessarie per rendere Windows Vista compatibile con SP1, il primo grande aggiornamento strutturale del sistema operativo. «Dopo aver ricevuto alcune segnalazioni di errore, abbiamo deciso di sospendere temporaneamente la distribuzione automatica dell’aggiornamento per evitare ulteriori problemi agli utenti mentre cerchiamo di capire quali possano essere le cause» ha dichiarato Nick White, program manager di Vista, su uno dei blog della compagnia di Redmond.

In alcuni casi, l’installazione dei due aggiornamenti preparatori per SP1 sembrano congelare il sistema operativo al primo riavvio, obbligando gli utenti a effettuare un reset della macchina. Il computer entra così in un circolo vizioso infinito, riavviandosi in continuazione prima di riuscire a caricare completamente il sistema operativo. Attraverso il DVD di installazione di Vista alcuni utenti sono riusciti a ripristinare una configurazione precedente del sistema, recuperando una piena operatività. Il malfunzionamento delle due patch sembra essere diventato un vero e proprio enigma per gli sviluppatori di Microsoft, che ormai da alcuni giorni stanno cercando di capire quale particolare configurazione possa innescare il bug. Per risolvere il problema, Redmond avrà tempo fino alle prime settimane di marzo, quando l’aggiornamento alla Vista SP1 verrà inserito tra le installazioni opzionali in Windows Update.

Sembrano meno negative, invece, le notizie sul fronte dell’update al Windows XP Service Pack 3, che è da poco entrato nella fase pubblica di test dopo due settimane di prova aperte solo agli sviluppatori. L’aggiornamento per il longevo sistema operativo XP potrebbe essere dunque imminente, nonostante Microsoft non abbia ancora fornito un calendario preciso sul suo rilascio. I tempi saranno probabilmente dettati dall’update al Service Pack 1 per Vista e alla prevista uscita dal mercato di XP prevista per fine giugno, quando il sistema operativo non sarà più in vendita o installato come “original equipment manufacturer” (OEM).

Notizie su: