QR code per la pagina originale

Malattie da uso del PC

,

Chi passa molte ore al giorno davanti al computer è perfettamente consapevole che se non sta attento a mantenere una postura corretta si alzerà con mal di schiena, mal di collo, dolori al braccio (soprattutto quello con cui si usa il mouse) e alle spalle. Ma spesso la concentrazione per il lavoro da svolgere prende il sopravvento sull’attenzione alla posizione e a fine giornata ci ritrova con dolori alle articolazioni.

Il rischio di contrarre una forma di Computer Related Injury (malattia legata all’uso del computer) è estremamente alto.

Forme di patologie, come il dolore al tunnel carpale, mal di schiena e collo, e tendiniti di vario genere colpiscono in modo sempre più frequente giovani con età compresa tra 20 e 30 anni, quelli che vivono letteralmente in simbiosi con il PC. Il problema più grave di queste malattie è che tendono rapidamente a diventare croniche.

Sembrerebbe che ad essere maggiormente colpiti siano gli Indiani, una statistica, infatti, rivela che il 75% dei lavoratori indiani nel campo dell’informatica ha qualche sintomo doloroso legato alla sua interazione con il computer.

Una delle spiegazioni più attendibili di questo fenomeno è fornita dal dottor Deepak Sharan, direttore del centro di riabilitazione RECOUP di Bangalore. Secondo Sharan le dimensioni dei dispositivi e dei mobili progettati per ospitare i computer sono quasi tutti di provenienza occidentale e la conformazione fisica degli occidentali è un po’ differente da quella degli Indiani. Mediamente un nativo dell’India è 10 centimetri più basso di un occidentale e questo impedisce a chi lavora di trovare una posizione di comfort durante il proprio lavoro.

Ma ricordiamoci che non sono solo gli indiani che rischiano di ammalarsi per la posizione tenuta al PC. L’ideale sarebbe uscire dall’ufficio e avere tempo e voglia di fare una bella oretta di sport per sciogliere i muscoli e sgranchire le articolazioni.

Notizie su: