QR code per la pagina originale

Telecom si fonde con Mediaset: fantamercato? Forse no…

,

Questa è una voce che sta circolando da un po’ di tempo, ma non è una voce isolata e priva di fondamento, le basi affinché questi pettegolezzi (se così vogliamo chiamarli) si traducano in realtà, ci stanno tutte.

Telecom, quindi, si fonderebbe con Mediaset? È possibile, sarebbe vantaggioso per entrambe, ma sarebbe assolutamente disastroso per la concorrenza. Ma vediamo nei dettagli la notizia.

Perchè a Telecom converrebbe questa fusione? Perchè l’attuale monopolista italiano è da tempo (oserei dire da sempre) in un mare di debiti e un’operazione del genere permetterebbe di risanare le casse della società.

Per Mediaset, invece, il vantaggio nel breve periodo è sopratutto politico. Sarebbe un’abile mossa per aggirare la legge sul conflitto di interesse e sopratutto potrebbe aggirare il problema di dove collocare le proprie reti televisive visto che è sempre pendente il progetto di scorporare una o due reti Mediaset e di mandarle solo sul satellite.

Per entrambe, poi, si aprirebbero nel medio termine orizzonti molto interessanti. Dalla fusione nascerebbe un colosso internazionale in grado di rivaleggiare con le grandi multinazionali.

Telecom e Mediaset sono entrambe nel settore dei media, una fusione permetterebbe di creare il più grande polo di telecomunicazioni italiane.

E qui sta anche il più grande problema. Già ora Telecom è di fatto monopolista e Mediaset è sicuramente un’azienda leader nel settore delle televisioni (e non solo). Mettendole assieme, temo, che la concorrenza, quella vera, andrebbe scomparendo.

Nessuno, infatti, potrebbe rivaleggiare con loro e qui potrebbe intervenire l’antitrust. Al momento ovviamente sono solo voci, ma c’è chi giura che non siano voci…

Notizie su: