QR code per la pagina originale

Come promuovere un hotel: un blog, un racconto e…

,

È online da Gennaio una nuova iniziativa per promuovere una “catena” di hotel. In realtà non è propriamente una catena, quanto piuttosto un’associazione che raggruppa hotel, residenze di campagne e bed and breakfast, che regalano ai propri clienti piccoli ma pregiati libri d’autore.

Per far conoscere meglio le strutture, gli associati hanno deciso di lanciare un concorso e a tal fine usare un blog.

I Golden Book Hotels, ovvero l’Associazione italiana di alberghi che omaggiano i propri clienti con libri d’autore, confermano il loro ruolo di “mecenati” di nuovi scrittori, sponsorizzandone anche nel 2008 la pubblicazione dei racconti più interessanti.

Fino al 30 Giugno 2008, chiunque ha velleità artistiche può inviare fino a 3 racconti (per i limiti si veda il regolamento sul sito) che abbiano un unico requisito soddisfatto: l’ambientazione in uno degli hotel del gruppo.

Evidente il tentativo di far conoscere questi alberghi dapprima ai potenziali scrittori e successivamente, magari tramite la pubblicazione, a chi li leggerà:

Gli scrittori che desiderino partecipare alla selezione sono invitati a visitare gli alberghi per trarre la loro ispirazione: di persona (se possibile logisticamente), oppure più semplicemente in modo virtuale, utilizzando la rete Internet.

Nel periodo di durata del contest, verranno pubblicati sul blog gli incipit dei racconti più interessanti. Alla fine verranno scelti i più belli e pubblicati in volumi a loro volta distribuiti ai clienti (che li potranno anche votare).

Nei primi mesi del 2009 una serata finale concluderà l’iniziativa.

L’idea mi sembra degna di nota: non solo quella dei libri (di per sé molto apprezzabile) ma anche aver pensato a sfruttare le potenzialità del web per promuovere il concorso.

Peccato che… purtroppo il blog non sia stato sviluppato al meglio. A prescindere dalla piattaforma (splinder) che forse poteva essere sostituita con qualcosa di più professionale, la vera pecca è la scarsità e poca frequenza dei post.

Da Gennaio a fine Febbraio solamente 10 post, per lo più concentrati in pochi giorni. Si ha un po’ la sensazione di una cosa aperta e lasciata lì…

Inoltre potevano pensare a un’integrazione con strumenti social e inserire maggiori contenuti multimediali: audio, video, mappe.

È un vero peccato, perchè sarebbe stato davvero un bel modo di promuovere strutture ricettive.

Personalmente come “premio” al miglior racconto avrei pensato a un soggiorno in una delle strutture del gruppo, alcune sono davvero belle. Penso che la cosa avrebbe dato ancora più risonanza all’idea.

Comunque, è pur sempre più di quanto facciano la maggior parte dei loro colleghi…

Notizie su: