QR code per la pagina originale

InnovAction: la casa domotica migliora la qualità della vita

,

Alla recente fiera InnovAction, che si è tenuta ad Udine dal 14 al 17 Febbraio 2008, uno spazio di 500 mq è stato dedicato all’allestimento della Quality Life House ovvero un’implementazione di casa domotica progettata con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita (argomento principale dell’edizione 2008 della manifestazione).

Nello spazio espositivo sono stati illustrati molti prototipi relativi a soluzioni domotiche innovative come la gestione della casa direttamente dalla propria auto, l’illuminazione adattiva a LED, elettrodomestici innovativi, saune con montaggio self-service a controllo remoto, controllo remoto di perdite e acqua.

È interessante notare come nei progetti sia emersa una spiccata sensibilità verso l’uso di tecnologie a basso impatto ambientale e che siano di facile utilizzo per tutti.

Nell’ambito del primo tema è stato promosso un concorso denominato “La casa del 2020 e i suoi elettrodomestici amici dell’ambiente”, in cui sono stati proposti elettrodomestici che cucinano sfruttando l’energia solare, lavatrici che usano sapone naturale, un carrello per la decomposizione dei rifiuti organici, un lavandino-lavastoviglie a basso consumo di acqua.

Il tema della facilità di accesso alle tecnologie è invece stato trattato nel contesto della tavola rotonda “La casa oggi e domani: quali innovazioni per vivere meglio?” i cui relatori hanno concordato sul fatto che:

Anche nella casa domotica la persona deve restare al centro, o meglio casa e persona devono interagire, senza che la tecnologia venga percepita come qualcosa che intimidisce o che lascia interdetti. L’innovazione tecnologica deve invece rispondere ai bisogni delle persone e deve riuscire ad adattarsi agli automatismi, in modo da semplificare l’approccio e migliorare la qualità della vita.