QR code per la pagina originale

StartKit, l’impianto domotico per iniziare

,

La domotica sta diventando sempre più affare di ogni giorno, con numerose, innovative e avanzate proposte tecnologiche per comandare e controllare la casa. Può capitare di rimanere perplessi davanti a sistemi apparentemente semplici, così come si può avere la sensazione di guardare a qualcosa di straordinario ma assolutamente inapplicabile nel proprio ambiente domestico.

World Data Bus ha pensato di proporre un Kit di esemplificazione che, presentando un sistema ESD, En-Decoder System (lo Start System), possa essere un modello pilota o dimostrativo dell’installazione e dell’impiego di un moderno apparato domotico.

Piccole centraline elettroniche, i BMC (Bolcchetti Monolitici Computerizzati), comunicano tra di loro tramite la tecnologia BUS, per attivare una o più azioni secondo quanto stabilito dalla configurazione, cercando di rispondere alle effettive esigenze quotidiane di un abitazione. Ogni blocchetto può essere collegato fino a 8 dispositivi di comando e rilevazione di qualsiasi tipo e marca, fino ad 8 attuatori e un sensore a infrarosso per la gestione a distanza.

Lo StartKit, già configurato, è pensato in tre diverse tipologie, perchè si adattino a tutte le esigenze:

  • KIT1: primo impianto, per un sistema con 12 comandi ed 8 attuazioni a relè;
  • KIT 3: impianto base, per un sistema con 12 ingressi, 8 uscite a relè, un ricevitore a infrarossi e un dimmer Evolution;
  • KIT 5: impianto Evoluto, per un sistema completo, con 26 ingressi, 16 uscite a relè, 1 dimmer Evolution, due ricevitori IR e un telecomando universale.

È così possibile incrementare le funzionalità del classico impianto elettrico tradizionale, introducendo la possibilità di modificare le combinazioni e le logiche funzionali di comando e attuazione, semplicemente tramite un PC e la creazione di scenari, cui si aggiungono la diminuzione del rischio di folgorazione (12 V per tutti i comandi), la riduzione dell’elettrosmog e la predisposizione per l’ampliamento successivo dell’impianto.

Tra i servizi offerti dal sistema Start e a seconda della tipologia scelta dal Kit, si segnalano:

  • il dimmeraggio per la regolazione delle luci e la gestione del risparmio energetico;
  • il servizio security, per l’integrazione con il sistema di allarme e l’automazione di luci e serramenti, oltre alla simulazione della presenza in casa;
  • il servizio safety, per migliorare la sicurezza domestica, tramite il monitoraggio di allagamenti, fughe di gas o incendi;
  • il servizio di sensoristica, per la rilevazione di eventi atmosferici e condizioni ambientali e la conseguente attuazione di funzioni.

Tra i servizi avanzati il sistema Start contempla l’utilizzo di un telecomando universale (telecomando e telecomando Plus) o i un touch screen per la gestione delle funzioni più sofisticate, l’attivazione della messaggistica SMS e del monitoraggio via Web per un dialogo diretto con il sistema anche dall’esterno della casa.

Da sottolineare il servizio denominato “Chiave Biometrica”, che consiste nell’inserimento di un rilevatore digitale dell’impronta memorizzata, tramite il quale non solo è possibile aprire e chiudere porte e cancelli, ma anche gestire altre funzioni a scelta (dalla disattivazione dell’allarme all’accensione delle luci).

Notizie su: ,