QR code per la pagina originale

Apple cresce nel settore sopra i 1000 dollari

Nel comparto dei computer, il cui costo supera i 1000 dollari, Apple detiene il 66% del mercato. Mentre il settore dei notebook basati su Windows è praticamente fermo, Cupertino registra una forte crescita nelle vendite

,

La quota di mercato di Apple nel comparto dei notebook e dei PC desktop oltre i 1000 dollari si aggira intorno al 66%. A rivelarlo è NDP Group, società specializzata nelle indagini di mercato che ha da poco rilasciato un interessante report sulle prestazioni della mela nel settore dei computer high-end, ovvero dei dispositivi il cui prezzo supera la soglia dei 1000 dollari. Il dato va, naturalmente, inserito all’interno di quel 14% complessivo di quota di mercato di Apple nelle vendite dei computer, ma dimostra comunque una crescita considerevole per la società di Cupertino.

I dati forniti da NDP sono riferiti al primo trimestre del 2008 e fotografano una situazione complessiva del mercato in lieve affanno, specialmente per i dispositivi equipaggiati con sistemi operativi Microsoft. Nel corso dei primi tre mesi dell’anno, la crescita nel mercato dei notebook con Windows si è rivelata particolarmente marginale, mentre Apple ha visto aumentare le proprie vendite tra il 50% e il 60%. Ciò significa che in un negozio “medio” di riferimento, la base delle stime prodotte da NDP, i clienti sono sempre più orientati verso i dispositivi di Cupertino, benché abbiano generalmente un costo più elevato rispetto ai tradizionali computer.

Anche dal settore desktop giungono buone notizie per Apple. Mentre le vendite dei PC da tavolo sono in sofferenza, con una flessione intorno al 20%, i Mac desktop della mela registrano un aumento di circa il 45%, accrescendo la loro presenza in un settore ancora fortemente radicato sui personal computer tradizionali. La migliore prestazione di Apple si registra, comunque, nella sezione alta della gamma: due clienti su tre disposti a spendere più di 1000 dollari per un computer sembrano, infatti, preferire i Mac ai PC.

Fatta eccezione per il Mac Mini, tutti i dispositivi venduti da Apple rientrano nella fascia di prezzo oltre il migliaio di dollari. Nonostante molti produttori siano impegnati nella creazione di personal computer a basso costo, secondo NDP un numero crescente di utenti sarebbe ormai orientato alla ricerca della qualità e della migliore esperienza possibile offerta da un dispositivo. Ciò favorirebbe Apple, che ormai da anni offre prodotti con notevoli dotazioni hardware naturalmente più costosi rispetto alla concorrenza. Stando ai dati forniti da NDP, il settore consumer rappresenterebbe l’ambito in cui Apple sarebbe riuscita a fare maggiormente breccia, specialmente grazie alla semplicità con cui costruire piccole reti domestiche tra i Mac di casa.

I dati forniti da NDP confermano le buone prestazioni di Cupertino degli ultimi mesi. In aprile, Apple ha dichiarato la vendita di circa 2,3 milioni di Mac nel corso del primo trimestre del 2008, con una crescita intorno al 51% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

Notizie su: