QR code per la pagina originale

Vodafone cambia AD e riaccende l’interesse su Tiscali

,

La prima notizia, forse quella più importante, è che Vodafone, come già detto su Webnews, cambia AD, il nostro Vittorio Colao prende il posto del dimissionario Arun Sarin.

Inoltre la stessa Vodafone intende proseguire con gli investimenti in Italia a prescindere dall’eventuale acquisizione di Tiscali.

Lo ha detto Paolo Bertoluzzo, amministratore delegato di Vodafone Italia, a margine della conferenza stampa in cui è stata presentata l’offerta ADSL del gruppo britannico.

Rispondendo a una domanda sull’interesse per Tiscali, a margine della conferenza, Bertoluzzo non ha voluto commentare, limitandosi a dire che Vodafone va avanti per la sua strada.

Una strada che passa per il lancio in Italia dell’ADSL, dopo l’acquisizione di Tele 2, un servizio incentrato nella nuova Vodafone Station, che consente di parlare e di navigare.

Le offerte ADSL di Vodafone arriveranno sul mercato entro l’estate. Bertoluzzo non ha voluto fornire dettagli commerciali, ribadendo che non sarà una competizione sui prezzi, ma sulla qualità dei servizi, basati su due pacchetti.

Bertoluzzo ha precisato che:

Tele 2 per ora va avanti così: non abbiamo un piano per l’abbandono del brand” e ha sottolineato che Vodafone investe 800 milioni/1 miliardo di euro l’anno “per realizzare un’infrastruttura integrata di nuova generazione.

Per quanto riguarda l’IPTV, l’AD di Vodafone Italia ha affermato che non rientra fra le priorità poiché si evolve a ritmo lento, al momento si preferisce puntare sulla banda larga per tutti.

Da ultimo, Bertoluzzo, che ha definito l’iPhone targato Apple un’icona dell’Internet mobile e un’opportunità per allargare il mercato, ha detto di non capire le proteste di alcuni operatori mobili rispetto al piano delle tariffe di terminazione mobile varato dall’AgCom che, secondo il manager, fornisce orientamenti molto importanti.

Notizie su: