QR code per la pagina originale

VIA lancia i nuovi processori Nano

VIA ha presentato ufficialmente la nuova famiglia di processori Nano basati sulla architettura Isaiah e caratterizzati da consumi estremamente ridotti, performance elevate e socket immutato rispetto ai vecchi C7, il tutto proteso a sfidare Atom di Intel

,

VIA Technologies ha annunciato la nuova famiglia di processori Nano nati dall’evoluzione dell’architettura Isaiah e indirizzati al mercato dei PC ultramobile, nonché alla nuova generazione di apparecchi portatili. Garantendo piena compatibilità con il socket degli oramai datati C7, promettono performance di tutto rispetto, risultando sino a quattro volte più veloci rispetto alla generazione precedente, pur mantenendo inalterati i consumi; il tutto al grido di “Small is Beautiful”.

Secondo Wenchi Chen, presidente e CEO di VIA Technologies: «I processori VIA Nano rappresentano la nuova generazione della tecnologia x86, offrendo le basi fondamentali per un nuovo genere di soluzioni informatiche ottimizzate. “Small is Beautiful” è più di una strategia di design; è la nostra visione di dove si sta indirizzando il mercato dei PC e il nostro nuovo processore aiuterà il mercato a realizzare quel sogno». Si tratta per VIA dei primi processori nell’ambito delle piattaforme x86 ad impiegare una architettura di tipo superscalare ad esecuzione speculativa fuori ordine a 64-bit, offrendo così prestazioni in grado di rispondere al meglio alle moderne esigenze multimediali, come la riproduzione di filmati Blu-ray e videogiochi di ultima generazione. Il processore VIA Nano è stato realizzato tramite il processo produttivo a 65 nanometri (contro i 90 del C7), in grado di mantenere i consumi a livelli estremamente contenuti: si parla infatti di un dispendio energetico massimo di 25W e di un consumo in idle di appena 100mW (0.1W).

La nuova famiglia di processori sarà inizialmente disponibile in due versioni: la serie L destinata al desktop e ai sistemi PC, con frequenze di clock da 1,6 a 1,8Ghz, e la serie U a bassissimo consumo destinata ai PC ultraportatili, con una frequenza compresa tra 1 e 1,3 Ghz. I consumi massimi risultano compresi tra i 17 e i 25 Watt nel caso della prima serie, portandosi a soli 5-8 Watt nel caso della seconda. Il Nano sfrutta il Front Side Bus V4 di VIA (800Mhz) in grado di offrire una notevole velocità di scambio dei dati e offre una cache L1 da 64 KB e L2 da 1 MB. Sono inoltre supportate le estensioni SSE.

VIA ha annunciato la nuova generazione di CPU a breve distanza dal lancio ufficiale di Atom, la nuova famiglia di processori a basso consumo e dalle ridotte dimensioni prodotta da Intel. Si profila quindi all’orizzonte una dura battaglia tra i due produttori per spingere l’adozione delle loro nuove creature all’interno della nuova generazione di micro computer nonché cellulari e smartphone.

Notizie su: