QR code per la pagina originale

Il Centrino 2 di Intel posticipato per problemi tecnici

,

Giugno doveva essere il mese della presentazione della nuova piattaforma Montevina, nome in codice della soluzione per notebook Intel Centrino 2. Tutto rimandato invece al 14 Luglio.

Alla base di questo posticipo ci sono due problemi, uno di tipo “burocratico”, l’altro (più serio) di tipo hardware. Il primo problema, facilmente risolvibile, riguarda il controller di rete wireless. In particolare, Intel non ha ancora ottenuto la certificazione FCC per la scheda WiFi 802.11n; quindi, non è possibile commercializzare prodotti con questo componente nel territorio degli Stati Uniti. L’alternativa, in attesa della certificazione, potrebbe essere l’utilizzo di un controller 802.11 a/b/g di precedente generazione.

Il secondo problema più grave, ma fortunatamente già risolto, riguardava un bug presente nei chipset con video integrato GM45 e GM47. Lo stesso bug affliggeva anche le versioni per desktop G45 e G43. Ciò comporterà un ritardo del debutto iniziale, costringendo i produttori di notebook a rinviare la presentazione delle loro soluzioni Centrino 2 oppure a optare per una scheda video discreta.

In ogni caso, Intel non potrà lanciare tutte le versioni della piattaforma Montevina nemmeno il 14 Luglio, ma probabilmente debutterà solo il chipset PM45 senza chip video integrato. L’intera linea di prodotti verrà ufficializzata durante il mese di Agosto.

L’eterna rivale AMD presenterà la sua piattaforma mobile Puma, costituita dal processore Turion Ultra e dal chipset M780G, proprio nel corso del mese di Giugno. Questa potrebbe essere per AMD l’occasione da sfruttare a proprio vantaggio per “rubare” quote di mercato nel settore in cui Intel ha praticamente il monopolio.

Notizie su: