QR code per la pagina originale

Mio Leap K1: telefono-GPS a doppia faccia

,

La progettazione dei dispositivi mobili non conosce ormai limiti di sorta, sia in termini di caratteristiche tecniche che sul piano puramente costruttivo. Anche dal Computex appena conclusosi giungono alcune proposte che confermano tale tendenza.

Mio Leap K1 si fa notare per il suo form factor, nel quale spicca la “doppia faccia” per mantenere una certa compattezza. Da un lato si tratta infatti di un cellulare GSM tribanda e dall’altro si trasforma in un vero e proprio ricevitore satellitare a 20 canali.

Il telefono utilizza uno schermo OLED, capace di emettere luce senza la necessità di componenti aggiuntivi come nei display a cristalli liquidi. Il vantaggio è che si riesce a ridurre l’ingombro in termini di spessore. Sono presenti sia un’interfaccia Bluetooth che una fotocamera da 2 Mp.

Quando si utilizza come GPS, l’utente ha disposizione un pratico schermo sensibile al tocco da 2,6″ che facilita l’interazione con il software MioMap 2008 fornito in dotazione. Le mappe sono installate in una scheda di memoria di tipo micro SD.

Si tratta dunque di un ulteriore esempio di convergenza tra funzionalità diverse, cercando di raggiungere un buon compromesso a livello di usabilità e dimensionamento. Permane qualche perplessità su robustezza e immediatezza d’uso, tralasciando il prezzo non ancora definito.

Notizie su: