QR code per la pagina originale

Enterprise 2.0: una rivoluzione culturale prima ancora che una tecnologia

,

Quando mi capita di parlare di Enterprise 2.0 chiarisco sempre subito che prima ancora di trattarsi di una tecnologia, che porta alcuni elementi tipici del Web 2.0 nell?azienda, si tratta di una vera e propria ?rivoluzione culturale?.

Un recente studio presentato alla Enterprise 2.0 Conference di Boston ha fatto emergere quanto da me sostenuto da tempo, ovvero che non è affatto vero che l?applicazione enterprise del Web 2.0 sia cosa per soli giovani e che gli over 50 facciano più fatica di loro ad apprenderlo, anzi.

Sorprendentemente il 56% degli over 50 ritengono di usare molto bene gli strumenti di Enterprise 2.0, contro il 45% degli under 35. Ancora più interessante è rilevare che tutte le fasce d?età ritengono più o meno allo stesso modo che l’Enterprise 2.0 sia uno strumento determinante per il successo della società.

Lo studio è stato condotto in America, il che significa che per essere ?esportato? ed applicato qui in Italia necessita di qualche correzione. Mi riferisco in particolare alla ?rivoluzione culturale? di cui parlo sempre quando si tratta di Enterprise 2.0, facendo riferimento al fatto che prima ancora di implementare delle tecnologie bisogna fare tanta formazione ai propri dipendenti e dirigenti, insegnando loro a collaborare, in altre parole bisogna rimediare ai danni prodotti dalla scuola e dalle altre imprese in cui i dipedenti hanno studiato e lavorato prima.

In Italia, purtroppo, è cultura diffusa, sia nel pubblico che nel privato, tenere per sé la propria conoscenza, esserne gelosi, non volerla condividere. Si teme che condividendo qualcosa, ?perderemo? il monopolio su quella conoscenza e non saremo più utili. Niente di più dannoso per la società, che si trova così composta da uffici in lotta (sottolineo lotta, non sana competizione) tra loro.

Collaborare significa essenzialmente, anche grazie agli strumenti di Enterprise 2.0, condividere le idee ed informazioni legate ad un progetto, indipendentemente dal proprio ruolo e posizione gerarchica. Le idee accendono altre idee, più idee vengono messe sul piatto, maggiori sono le possibilità che ne vengano altre.

Ovviamente la gerarchia serve, la democrazia in società produrrebbe il fallimento pressoché immediato, ma nei momenti di brainstorming e durante lo sviluppo del progetto è estremamente importante che le persone si parlino, condividano informazioni e siano il più aperte possibili. In questo senso l?Enterprise 2.0 può essere un abilitatore tecnologico, però del tutto inutile se manca una corretta cultura aziendale alla base.

Notizie su: