QR code per la pagina originale

PosteMobile: Con il mio Paese

,

PosteMobile, come del resto gli altri concorrenti, sta cercando di ritagliarsi uno spazio sempre più ampio nell’ambito degli operatori virtuali. Mi pare comunque che sinora le offerte rivolte ai consumatori non abbiano brillato per convenienza e trasparenza, soprattutto se paragonate ad altre proposte estere.

Il profilo tariffario Con il mio Paese è pensato per coloro che abbiano l’esigenza di chiamare uno Stato estero a scelta, usufruendo di una tariffa di 16 cent al minuto senza scatto alla risposta.

Se la preferenza cade su Polonia, Romania, Ucraina, Croazia o Russia è possibile indicare un numero di rete fissa da contattare a 8 cent al minuto per 500 minuti ogni mese, sempre senza scatto alla risposta, oltre i quali verrà applicata la tariffa di 16 cent al minuto.

L’attivazione della tariffa è gratuita, senza canone mensile e assume la validità di un anno. L’opzione è attivabile su tutti i piani di PosteMobile e prevede la tariffazione a scatti anticipati di una durata pari a 30 secondi.

L’opzione è utilizzabile verso i seguenti Paesi: Argentina, Bangladesh, Brasile,
Cina, Colombia, Croazia, Ecuador, Egitto, Filippine, Ghana, India, Marocco, Moldavia, Montenegro, Nigeria, Pakistan, Perù, Polonia, Romania, Russia, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina e Tunisia.

L’idea di favorire chi abbia un conto BancoPosta o una carta PostePay appare come ulteriore incentivo. In tali casi viene infatti restituito il canone annuo del conto in traffico telefonico.

Notizie su: