QR code per la pagina originale

Ora Symbian è tutta proprietà Nokia

Il grande produttore di cellulari ha rilevato tutte le altre quote dell'azienda che produce il noto sistema operativo mobile. Ma lungi dal tenerlo per sè ha subito istituito una fondazione con altre compagnie tecnologiche che ne promuova la tecnologia

,

Dopo aver equipaggiato la quasi totalità dei suoi dispositivi con sistemi operativi Symbian e dopo essere diventata proprietaria del 48% del pacchetto azionario controllante l’azienda del sistema operativo, ora Nokia ha deciso di comprare il resto delle azioni dalle altre compagnie che le detengono: un’operazione da 264 milioni di euro circa, qualcosa come 3,6 euro ad azione.

Quando poi Sony Ericsson, Siemens, Panasonic e Samsung hanno accettato l’offerta del grande produttore la procedura è stata completa e ora Nokia possiede Symbian in toto. L’obiettivo, però, non è mai stato quello di inglobare in sè il sistema operativo più usato al mondo (i sistemi Symbian sono sul 60% dei telefoni evoluti, circa 200 milioni di modelli), bensì creare una Symbian Foundation che non preveda al suo interno solo Nokia.

Trattasi con tutta evidenza di un tentativo palese di contrastare il trust di forza che Google cerca di mettere in piedi con la sua Open Handset Alliance e per ora tra le molte hanno aderito aziende come AT&T, LG Electronics, NTT DoCoMo, Samsung e Sony Ericsson.

La Symbian Foundation avrà il compito di fare da collettore di tutti gli sforzi finalizzati al progresso e alla promozione del sistema operativo per cellulari che fino ad ora si è rivelato il più malleabile e riutilizzabile da parte di sviluppatori indipendenti.

«Il nostro obiettivo è diventare la piattaforma di software più diffusa e la mossa odierna è un passo in avanti per riuscirci distribuendo un sistema aperto e disegnato per stimolare l’innovazione che è da sempre il cuore di ciò che facciamo» ha commentato a Limited Brands Nigel Clifford, CEO di Symbian.

A lui ha fatto eco anche Olli-Pekka Kallasvuo, CEO, Nokia, il quale a TradingMarkets ha dichiarato: «Symbian è già il sistema più usato. Con questa acquisizione e la creazione della fondazione diventerà anche la piattaforma più attraente […] Faremo da apripista all’innovazione unendo le piattaforme e semplificando la catena del software grazie alla nostra esperienza nel settore mobile».

Notizie su: