QR code per la pagina originale

Toshiba Qosmio G55: il processore Cell entra nei notebook

,

Come avevamo anticipato circa un mese fa, Toshiba ha presentato due notebook della serie multimediale Qosmio che integrano il processore SpursEngine, una versione ridotta a quattro core RISC SPE di Cell, CPU installata in alcuni server IBM e nella PS3.

I nuovi modelli Qosmio F55 e Qosmio G55 sono basati sulla piattaforma Intel Montevina, meglio nota come Centrino 2, e si differenziano per la dimensione del display: 15,4 per il primo, 18,4 per il secondo.

Tralasciando il modello F55, che non verrà commercializzato in Italia, il Qosmio G55 è equipaggiato con una scheda video nVidia 9600M GT da 512 MB, che pilota uno schermo da 18,4 pollici con risoluzione 1680×945 pixel. Troviamo poi 4 GB di memoria DDR2, due hard disk SATA da 250 GB ognuno, tre porte USB, eSATA/USB, Firewire, S/PDIF, slot Express Card e Bridge Media Card. Completano la dotazione hardware, un doppio sintonizzatore TV e radio FM, un’uscita HDMI, sistema audio stereo con subwoofer integrato, webcam da 1,3 MPixel, uscita cuffie e ingresso microfono.

Il processore SpursEngine, rinominato in Quad Core HD da Toshiba, è realizzato con tecnologia CMOS a 65 nanometri e adotta un package BGA a 576 pin. Al suo interno ci sono quattro core SIMD RISC a 128 bit che operano a 1,5 GHz, un encoder e un decoder MPEG2, un encoder e un decoder H.264, un’interfaccia per la memoria XDR e una connessione PCI Express.

La presenza del Toshiba Quad Core HD consente di alleggerire il carico di lavoro sulla CPU e sulla GPU, durante l’esecuzione di applicazioni dedicate alla manipolazione video. In particolare, il processore è capace di ridurre considerevolmente il tempo necessario per la decodifica video, transcodifica tra diversi formati e upscaling in tempo reale in HD di contenuti SD memorizzati su un comune DVD.

Questo è probabilmente il motivo per cui il notebook non sarà dotato di un lettore Blu-ray, ma solo di un semplice lettore/masterizzatore DVD.

La potenza del Toshiba Quad Core HD viene sfruttata anche in abbinamento alla webcam integrata nella cornice superiore del display. Utilizzando un software di gesture control, la webcam e il processore interpretano i movimenti della mano in tempo reale, consentendo all’utente di effettuare diverse operazioni (come avviare o mettere in pausa un video), senza usare mouse e tastiera.

In questo video viene spiegato il funzionamento di questa tecnologia:

Il sistema operativo installato è Windows Vista Home Premium, mentre il prezzo al pubblico sarà di 1549 dollari.

Notizie su: