QR code per la pagina originale

Individual TV: la televisione del futuro secondo Ericsson

,


“Are you my Televisionary?”

È il titolo dell’evento annuale Ericsson svoltosi lo scorso Maggio a Portofino dedicato al futuro della televisione. Secondo le ricerche dell’Ericsson ConsumerLab l’utente è cambiato e vuole una TV personalizzata, semplice da utilizzare, sempre raggiungibile e a costi abbordabili.

Insomma una “TV Experience anytime, anywhere, il concetto che meglio esprime queste aspirazioni è quello di Individual TV, che secondo Ericsson spingerà la crescita del business nei prossimi anni. La “TV individuale” rappresenta una transizione strategica che consentirà a tutti di guardare la televisione in un modo nuovo.

L’esperienza della “Individual TV” avrà così un impatto su ogni elemento della catena del valore e la sfida consiste nel rispondere alla crescente domanda dei consumatori, aprendo nuove opportunità di business con l’offerta di servizi interattivi e personalizzati e con la vendita di spazi pubblicitari.


Secondo Cesare Avenia, Amministratore Delegato Ericsson, in Italia il punto di partenza è la disponibilità della banda larga. Come ha dichiarato in una recente intervista a “Il Sole 24 Ore”:

La componente infrastrutturale è un elemento indispensabile per avere un Paese “ubiquo” e digitalizzato, che accolga e supporti a dovere la rivoluzione interattiva.

Inoltre, prosegue Avenia, occorre una programmazione sistemica e di ordine complessivo, che sappia apportare meccanismi correttivi quando il mercato da solo non riesce a crescere in modo organico.

Serve, in altre parole, una figura di leadership, del governo o nell’ambito dell’Autority per le Telco, che possa intervenire in modo proattivo, a sostegno del fenomeno. Il programma Industria 2015 potrebbe essere una base interessante sulla quale edificare iniziative e procedure dedicate allo sviluppo della TV digitale

.

La disponibilità della banda larga e la capacità di fare sistema da parte di tutti gli attori coinvolti, a cominciare dai network generalisti, sono le basi di cui la televisione del futuro ha bisogno per poter decollare e diventare un “asset” del sistema Paese.

Notizie su: