QR code per la pagina originale

AdSense diventa cartoon con MacFarlane

L'ideatore dei Griffin produrrà una serie di cartoni animati appositamente concepita per la Rete in collaborazione con Google. La visione di ogni episodio sarà accompagnata dagli annunci pubblicitari di AdSense, che ne gestirà la comparsa sui siti Web

,

«Mi hanno detto che tu ami gli animali, così ti ho preparato un combattimento di galli a sorpresa» afferma placido Peter Griffin, personaggio della serie animata Family Guy (I Griffin nella versione Italiana) scaturito dalla vulcanica mente di Seth MacFarlane. Caratterizzati da una cifra stilistica particolarmente caustica, i personaggi del cartone animato statunitense hanno rapidamente conquistato un grande numero di fan, specialmente nelle generazioni più giovani. Il politicamente scorretto all’ennesima potenza di Family Guy piace, tanto da aver spinto Google a sperimentare in collaborazione con Seth MacFarlane una nuova strategia comunicativa per il Web.

A partire dal prossimo settembre, infatti, l’autore di Family Guy – e dell’altra serie animata American Dad – firmerà alcuni corti che saranno trasmessi esclusivamente online all’interno del network di annunci pubblicitari di Googler AdSense. I brevi videoclip di “Cavalcade of Cartoon Comedy” saranno integrati in vario modo con gli annunci pubblicitari del sistema di advertising di Mountain View, portando nuove opportunità agli inserzionisti, sempre in cerca di soluzioni per veicolare efficacemente i loro messaggi a pagamento sul Web. Le opzioni previste per i nuovi annunci, e anticipate dal New York Times, sembrano configurare diverse opportunità per gli inserzionisti. I messaggi pubblicitari potranno essere inseriti prima di ogni episodio di Cavalcade con un breve filmato simile alle tradizionali pubblicità televisive, oppure durante lo streaming del cartone animato con banner e scritte a comparsa o, ancora, con un meno invasivo “offerto da…” all’inizio o in coda di ogni puntata.

Grazie agli algoritmi di AdSense, gli episodi di Cavalcade potranno essere trasmessi in particolar modo su quei siti Internet i cui contenuti sono maggiormente seguiti dagli adolescenti, e dal target tipico dei cartoni animati sviluppati da Seth MacFarlane. L’autore delle fortunate serie TV, trasmesse in America dall’emittente Fox, otterrà una percentuale dai proventi derivanti dall’operazione commerciale.

Salvo repentini cambiamenti, al momento è prevista la produzione di una cinquantina di episodi dalla durata massima di due minuti ciascuno. Stando alle informazioni fornite dal NYT, la fase di sviluppo sarebbe ormai particolarmente avanzata, e MacFarlane avrebbe già elaborato i personaggi principali della nuova serie animata. L’iniziativa avrebbe attirato l’attenzione di alcune grandi società che, fino ad ora, non avevano dimostrato un particolare interesse per Google AdSense. L’opportunità di sfruttare il “volano” MacFarlane avrebbe spinto molte società a stipulare alcuni accordi con Google per la trasmissione dei loro annunci in bundle con Cavalcade.

MacFarlane costituisce, del resto, una garanzia nella produzione di sketch comici estremamente brevi e fulminei. Oltre al politicamente scorretto, infatti, una delle cifre stilistiche tipiche di Family Guy è l’utilizzo ricorrente di rapidi flashback, che raccontano in poche manciate di secondi brevi vicende dalla forte vena comica. Gli episodi di Cavalcade ricorderanno probabilmente le soluzioni drammaturgiche adottate nella fortunata serie televisiva, rafforzando ulteriormente l’interesse del target per gli annunci animati di AdSense. La nuova soluzione per l’advertising, destinata a partire in via semi-sperimentale nel mese di settembre, potrebbe costituire una nuova interessante evoluzione nel plastico e dinamico settore delle pubblicità online.